02.07.2016  00:42

Direttiva Bolkstein: M5S presenta una mozione. Pd e Cresce San Giovanni non partecipano al voto. Rinviata alla commissione

di Monica Campani
Andrea Focardi, capogruppo del Movimento 5 Stelle a San Giovanni ha presentato una mozione in consiglio comunale chiedendo, tra le altre cose, la deroga al 2020 di tutti i rinnovi delle licenze per gli ambulanti. Per un'altra San Giovanni si è astenuta, Cresce San Giovanni e il gruppo Pd non hanno partecipato al voto. Focardi ha ritirato la mozione rinviandola alla commissione


La direttiva europea Bolkstein recepita dall'Italia ed estesa anche agli ambulanti entra in consiglio comunale a San Giovanni grazie a una mozione del capogruppo del Movimento 5 Stelle Andrea Focardi ma senza esito. Per un'altra San Giovanni si astiene dal voto, mentre Cresce San Giovanni e il gruppo Pd non partecipano. Il capogruppo M5S, per questo, non ha potuto far altro che rinviare la mozione presentata alla competente commissione consiliare.

Focardi del Movimento 5 Stelle ha presentato una mozione nella quale si evidenziavano i problemi per il commercio su aree pubbliche dall'estensione della direttiva europea anche agli ambulanti. Il capogruppo M5S chiedeva al sindaco e alla giunta di "Inserire nel bando una dettagliata distinzione tra termini di Rilascio e Termini di Rinnovo delle licenze, permettere ai diretti interessati, operatori ambulanti e microimprese del settore, di partecipare ad un tavolo di lavoro per la realizzazione dei bandi al fine di inserire nei termini tutte quelle casistiche che si possono presentare in fase di rinnovo o rilascio delle licenze, al fine di rendere quanto più attuabile e facile l'accesso a tali bandi e derogare tutti i rinnovi di licenza all'ultima scadenza utile prevista per il 2020".

La protesta contro la decisione tutta italiana di allargare la Bolkstein anche al commercio su aree pubbliche viene portata avanti da Assidea, associazione apolitica che in circa due mesi ha già un migliaio di iscritti e che martedì 5 luglio organizza una manifestazione a Firenze. Molti i rappresentanti delle Istituzioni e della politica locale e nazionale che hanno dato il proprio assenso. L'onorevole Pd Lorenzo Becattini ha presentato al Governo un'interrogazione.

Il sindaco di San Giovanni Maurizio Viligiardi ha affermato: "Preoccupazione comprensibile degli ambulanti. Nel 2017 scadono le licenze, si fa un nuovo rilascio che tiene conto della professionalità e dell'anzianità dei servizi. Sono convinto che ciò che è stato fatto ha preso in considerazione la Bolkstein. Però adesso per votare dovremmo avere più convinzioni di causa".

Andrea Focardi: "L'Italia l'ha recepita male. Mi auguro che da questa votazione si possa aprire un percorso perchè si corre il rischio che il comune di San Giovanni cambi aspetto e non sia più quello di adesso".

Ma alla fine della discussione in consiglio comunale Per un'altra San Giovanni si è astenuta, Cresce San Giovanni e il gruppo Pd hanno dichiarato di non partecipare alla votazione

Il capogruppo del Movimento 5 Stelle per continuare a discutere dell'argomento ha dovuto ritirare la mozione per presentarla nell'apposita commissione.
 

Politica

 
comments powered by Disqus