07, Dicembre, 2021

Scuole, l’accusa della lista Futuro Comune: “L’Amministrazione ha perso oltre 800mila euro di finanziamenti”

spot_img

Più lette

Arriva da Stefano Bellezza, capolista di Futuro Comune, all’opposizione di Laterina Pergine, l’accusa nei confronti dell’Amministrazione comunale di non aver saputo utilizzare i finanziamenti ottenuti per le scuole, e di averli persi di conseguenza. “Vi ricordate il finanziamento di 690.000€ ottenuto per la ristrutturazione della scuola di Pergine e i 135.000€ per l’aula magna della scuola di Ponticino? E vi ricordate l’annuncio che il nostro Sindaco aveva fatto, in pompa magna, nei primi mesi del 2018, presentando l’ottenimento di questo finanziamento come un grande successo della sua passata amministrazione? Soldi utilissimi per mettere in sicurezza le nostre scuole e, soprattutto per la scuola di Pergine, aggiungendo solo un po’ di proventi propri , avrebbero consentito di mettere in sicurezza l’edificio dove i nostri ragazzi trascorrono molte ore”.

“Avrebbero fatto comodo ma… li abbiamo persi!”, spiega Bellezza. “Nonostante varie proroghe concesse, la nostra amministrazione non è riuscita a spenderli, a causa di continui rinvii e inseguendo l’idea della avveniristica e molto costosa nuova scuola che, se malauguratamente verrà portata avanti, rischia di indebitare il nostro Comune per alcune decine di anni. E pensare che si è proceduto a ristrutturare la scuola di Via Roma a Laterina, finalmente inaugurata dopo troppi ritardi e problemi, e si programma di ristrutturare la scuola di via Fermi, mentre non abbiamo avviato i lavori dove avevamo un finanziamento che sicuramente avrebbe coperto una buona parte delle spese. Certo che l’amministrazione avrebbe potuto utilizzare questi soldi anche per la nuova scuola se lo voleva, invece sono stati semplicemente persi”.

“Nessuno – prosegue il capogruppo di Futuro Comune – vuole assegnare lavori per inseguire finanziamenti o sprecare denaro pubblico ma, l’obiettivo dovrebbe essere quello di garantire ai nostri ragazzi strutture adeguate, sfruttando le opportunità che ci sono, senza inseguire progetti dispendiosi che rischiano di mettere in difficoltà la nostra comunità per parecchi anni. Allo stato attuale comunque il risultato è questo: questi finanziamenti sono stati persi, i nostri ragazzi studiano ancora negli stessi edifici non ristrutturati;  la nuova scuola, se mai ci sarà e speriamo veramente di no, ancora è lontano da essere realizzata”.

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati