27, Giugno, 2022

Pergine fanalino di coda per la differenziata in Valdarno, le critiche della Sinistra

Più lette

In Vetrina

“Dal 2007 a oggi un calo costante, fino a diventare il comune valdarnese con la peggiore performance. Nemmeno un gambero avrebbe corso più velocemente (all’indietro) dell’ex Comune”, commenta la Sinistra per Laterina Pergine con la capogruppo Rossella Lattanzi

È stato il comune di Pergine, nel 2017, quello con la peggio performance nella raccolta differenziata in Valdarno, come certificato con i dati di Regione e ARRR. L'ex comune, ora fuso con Pergine, si è fermato al 35.28% perdendo ben tre punti percentuali rispetto all'anno precedente. E ora arrivano le critiche della Sinistra per Laterina e Pergine, che siede in Consiglio comunale con la capogruppo Rossella Lattanzi.

"L'estinto comune di Pergine Valdarno, guidato fino all'anno scorso dalla Neri, ha raggiunto nel 2017 il proprio obiettivo… quello di indossare la maglia nera nel Valdarno per la percentuale di differenziata: dal 2009, quando è stato raggiunto il 53,91% certificato ARRR, si è infatti regrediti sino a poco piu del 35% dei dati 2017. Nemmeno un gambero avrebbe corso più velocemente (all'indietro) dell'ex Comune". 

"Sarebbe stato difficile arretrare in maniera cosi eclatante, ma l'ex amministrazione è riuscita nell'impresa di far tornare ai livelli del 2004 (35,32%) la raccolta differenziata. Diversi anni fa Pergine Valdarno era uno dei fiori all'occhiello per la percentuale di differenziata: un'amministrazione tra le più virtuose del valdarno aretino…adesso non solo si è raggiunto, raschiandolo, il fondo del barile, ma si è iniziato a scavare. Nel frattempo, il costo complessivo del servizio integrato dei ciclo dei rifiuti, dalla raccolta al trattamento e fino allo smaltimento finale, non si è ridotto né dal punto di vista economico né da quello della salvaguardia dell'ambiente: insomma le famiglie e le aziende del territorio "becche e bastonate", complimenti davvero, impossibile fare di meglio", chiude la nota della Sinistra. 

 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati