24, Luglio, 2024

Beltrame, ieri l’incontro di sindaco e assessore regionale con i vertici aziendali. “Impegno comune per il futuro dello stabilimento”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

L’assessore regionale al lavoro Gianfranco Simoncini ha incontrato i vertici del gruppo siderurgico e il sindaco di San Giovanni, Maurizio Viligiardi. La Beltrame ha riavviato la produzione la settimana scorsa, riaccendendo i forni e permettendo ai dipendenti di tornare al lavoro dal 12 gennaio

Sono stati riaccesi da dieci giorni, i forni della Beltrame. Dal 12 gennaio i dipendenti sono tornati al lavoro, facendo così ripartire la produzione nello storico stabilimento sangiovannese. Dopo mesi di contrattazioni e settimane di apprensione, è la prima buona notizia del 2015. 

Ieri, in Regione, si è tenuto un incontro istituzionale con i vertici delle acciaierie. Presente l'assessore regionale al lavoro Gianfranco Simoncini, il sindaco di San Giovanni, Maurizio Viligiardi, e i rappresentanti della proprietà Beltrame. 

"In questa vicenda si è avuto un esempio positivo di convergenza di impegni, per dare un futuro allo stabilimento Beltrame", ha commentato dopo l'incontro Simoncini, che ha poi espresso il proprio apprezzamento, in particolare, "per la scelta del nuovo amministratore delegato di verificare fino in fondo la possibilità di far ripartire lo stabilimento e per la successiva decisione di riavviare la produzione spostando una parte delle produzioni da Vicenza a San Giovanni".

"È un risultato non scontato – ha spiegato Simoncini – cui si è arrivati grazie alla positiva sinergia e allo sforzo comune di ciascuno dei protagonisti della vicenda. È inoltre importante che da parte dell'azienda si sia proposto un nuovo modello di relazioni sindacali che garantirà ai sindacati la possibilità di un controllo costante dell'andamento della gestione. I lavoratori, da parte loro, hanno dimostrato il senso di attaccamento al lavoro, facendo prevalere l'obiettivo del mantenimento e le prospettive di rilancio dell'attività produttiva e rinunciando, fra l'altro, ad una serie di benefici previsti dai contratti aziendali".

L'assessore ha concluso ricordando che la Regione è disponibile a mettere in campo tutte le opportunità e gli strumenti attivabili lungo il percorso di rilancio dell'azienda, come ad esempio gli incentivi previsti dalla normativa regionale per le riassunzioni e a sostegno delle imprese.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati