04.07.2016  09:46

Scuole, rifiuti abbandonati, direttiva Bolkenstein: Montevarchi Alternativa interpella la nuova amministrazione

di Glenda Venturini
Rimasti fuori dal consiglio comunale, i promotori di 'Montevarchi Alternativa' affermano: "Continueremo a essere da stimolo all'amministrazione comunale in carica. Intanto, positivi i progetti per la viabilità"


Una lettera "di stimolo" indirizzata alla nuova amministrazione comunale: arriva dalla formazione 'Montevarchi Alternativa', che aveva sostenuto la candidatura di Claudio Cincinelli, rimasta però fuori dal consiglio comunale. "Questo non ci impedirà, comunque, di dare il nostro contributo critico", spiegano i promotori. 

"La nuova amministrazione Chiassai è già al lavoro e notiamo che qualcosa si sta muovendo. Ci auguriamo che questo nuovo corso politico porti reali e positivi cambiamenti. Anche se favorevolmente colpiti dai primi provvedimenti annunciati per quanto riguarda la viabilità e l’accesso al centro storico di mattina, ci permettiamo di dare degli spunti su temi da affrontare", si legge nel documento.

"A scadenza breve, ricordiamo al sindaco Chiassai di un bando da 250 milioni di euro per l’efficientamento energetico degli edifici scolastici e quindi suggeriamo sopralluoghi tecnici nelle scuole del comune per fare un punto sulla situazione e vedere dove sia possibile sfruttare questa occasione; altro spunto, quello di valutare seriamente l’installazione di telecamere in prossimità dei cassonetti dei rifiuti in modo da punire i vandali, e attivarsi contemporaneamente con il gestore Sei Toscana per cambiare le aperture dei cassonetti stessi e renderle più fruibili". 

"Non dimentichiamoci poi dela direttiva Bolkenstein che riguarda anche gli ambulanti che animano il giovedì mattina a Montevarchi. Infine, vorremmo conoscere la posizione della Giunta riguardo il referendum sulla riforma costituzionale e sapere se ci sia l’ipotesi di far esprimere il Consiglio tutto in tal senso". 

Politica

 
comments powered by Disqus