19, Agosto, 2022

Treni, a giugno un disastro: metà delle linee sotto l’indice di puntualità. Bonus anche per i pendolari valdarnesi

Più lette

In Vetrina

C’è anche la linea aretina fra le 7 della Toscana (su 14) che nel mese di giugno sono rimaste sotto l’indice di puntualità richiesto per contratto: scatta dunque il bonus per gli abbonamenti regionali e il pegaso. Per la precisione la linea aretina, quella utilizzata dai pendolari valdarnesi, è arrivata al 97,2% di puntualità, ma lo standard minimo richiesto è del 97,5%. Tra l’altro per il Valdarno si tratta di un caso piuttosto raro: basti pensare che il primo bonus in assoluto di rimborso ritardi per i pendolari della linea aretina era arrivato a gennaio di quest’anno, per i disagi del mese di dicembre.

Qui la tabella diffusa da Trenitalia, che certifica una situazione decisamente peggiore dei mesi precedenti.

Hanno diritto al bonus, quindi, gli abbonati (mensili) del mese di giugno e quelli annuali: una magra consolazione, a fronte di disagi che hanno pesato parecchio sui pendolari valdarnesi, e non solo. Tanto che l’assessore regionale Baccelli all’ultima cabina di regia con Trenitalia ha chiesto interventi concreti per migliorare il servizio.

Intanto, chi ha diritto al bonus può richiederlo in biglietteria al momento in cui acquista il nuovo abbonamento, o può richiedere il rimborso su conto corrente. Tutte le informazioni utili sono qui. 

 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati