28, Giugno, 2022

Pendolari, rivoluzione estiva sulle verifiche delle agevolazioni Isee. E i controllori verificheranno con una app

Più lette

In Vetrina

La Regione ha approvato il 30 marzo una delibera che rivoluziona i controlli sugli utenti che usufruiscono di tariffa agevolata Isee per il trasporto pubblico locale. All’acquisto dovrà essere presentato il tagliando Isee -Tpl e dai prossimi mesi i controllori a bordo dei treni verificheranno con una app per il Qr code. Maurizio Da Re: “Non eravamo stati informati da Ceccarelli nella riunione che si è svolta pochi giorni prima dell’approvazione della delibera”.

Controlli serrati sulle agevolazioni Isee attraverso il Qr code: è una vera e propria rivoluzione per i pendolari quella contenuta in una delibera di giunta del 30 marzo approvata dalla Regione. E non solo per chi utilizza il treno, ma anche gli altri servizi di trasporto pubblico locale. Una rivoluzione che entrerà nel vivo in estate.
 
Decisioni che riguardano i controlli sulle agevolazioni Isee e che prendono spunto da un decreto del  Ministero del lavoro e delle politiche sociali del 7 novembre 2014. Attualmente infatti non si registrano controlli né nelle biglietterie né sui convogli sulle agevolazioni. Adesso l’assessore ai Trasporti Vincenzo Ceccarelli corre ai ripari prevedendo fasi di applicazione che rivoluzioneranno – almeno in teoria – i controlli. Spazio alla tecnologia ma anche tracciabilità delle singole transazioni.
 
“Misure da applicare a breve termine che dovrebbero entrare a pieno regime e confermate successivamente alle elezioni regionali, quando molto probabilmente ci sarà un altro assessore" sottolinea il portavoce del comitato Valdarno Direttissima, Maurizio Da Re.

"Nella riunione del 25 marzo non eravamo stati informati dall’assessore Vincenzo Ceccarelli di queste misure che sono state poi approvate cinque giorni dopo dalla giunta regionale. Quindi Ceccarelli ci ha volutamente tenuto all'oscuro delle decisioni prese”.
 
La prima fase entrerà nel vivo già nelle prossime settimane: “Nel primo periodo dell'anno 2015  e comunque non oltre la data del 30/06/2015 – all'atto del rilascio di titolo di viaggio agevolato e in occasione dei previsti controlli a bordo dovrà essere richiesta l'esibizione del tagliando Isee-TPL valido al momento dell'acquisto del titolo di viaggio. Entro tale data gli utenti che fossero sprovvisti del tagliando Isee-TPL potranno comunque accedere al titolo di viaggio agevolato con l'esibizione di valida attestazione del valore Isee”.

“In questo caso – sottolinea la delibera –  nello spirito della collaborazione richiesta, tali utenti dovranno essere edotti delle novità introdotte a seguito dell'entrata in vigore del nuovo Isee anche mediante la distribuzione di apposito volantino”.
 
Seconda fase: “In alternativa all'esibizione del tagliando Isee-TPL in forma cartacea, previo utilizzo sul proprio smartphone della App in corso di predisposizione da parte della Regione Toscana, e che sarà resa disponibile sul sito istituzionale regionale entro il 01/07/2015, sarà possibile l'esibizione di detto tagliando Isee-TPL in formato digitale. Il tagliando Isee-TPL dovrà inoltre, secondo quanto disposto in origine dalla DGR 218/2013, essere esibito dall'utente nelle modalità sopra descritte anche a bordo, su richiesta del personale incaricato dei controlli, al fine di consentire la verifica della corrispondenza del tagliando Isee-TPL, dell'abbonamento agevolato e del documento di identità”. In caso di “tagliandi ISEE-TPL palesemente contraffatti” verranno informati anche gli uffici regionali per eventuali contestazioni dell’articolo 316 ter del codice penale (Indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato).
 
Terza fase:  “A far data dal 01/07/2015 l'acquisto dei titoli di viaggio agevolati potrà avvenire solo mediante esibizione presso i punti vendita del nuovo tagliando Isee-TPL”;
 
Quarta fase: “Sulla scia di quanto previsto al punto 5 della citata DGR 218/2013, considerando che il tagliando Isee-TPL reca apposito codice QR, recante la firma digitale dei dati trascritti sul tagliando, i gestori in indirizzo doteranno tutti i punti vendita (comprese le biglietterie automatiche ed anche in relazione alla modalità di acquisto via web), nonché il personale che effettua il controllo a bordo, di strumenti utili alla lettura digitale di tale codice, previa predisposizione di apposita App, atta a verificare in modalità off-line l'autenticità del tagliando Isee-TPL esibito in modo che tale fase possa risultare operativa a far data dal 01/10/2015”.
 
Quinta fase: “I gestori del Tpl svilupperanno, infine, l'App di cui al punto precedente, prevedendo la verifica on-line dell'attualità dei dati riportati dal medesimo codice QR, mediante chiamata ad apposito servizio predisposto da Regione Toscana, in collegamento con la banca dati INPS; in caso di mancato collegamento, l'App procederà in ogni caso alla verifica di cui al soprastante punto IV in modo che tale fase possa risultare operativa a far data dal 01/01/2016”.
 
Sesta  fase: “Sempre a far data dal 01/01/2016, i gestori predisporranno la tracciabilità delle singole transazioni relative all'acquisto dei titoli agevolati, con obbligo di trasmissione di tali dati alla Regione Toscana, che li utilizzerà ai fini di analisi statistiche e controlli d'ufficio”;
 
Le aziende di TPL su gomma (servizi autostradali) potranno però “predisporre una tessera di riconoscimento personale del passeggero, da rilasciare alla vendita del titolo agevolato, previa verifica del diritto alla fruizione della tariffa agevolata mediante esibizione di valido tagliando ISEE TPL correlato a dichiarazioni ISEE rilasciate ai sensi della nuova normativa, da utilizzarsi per successivi acquisti a tariffa agevolata e per i controlli a bordo”. La tessera sarà valida fino al 31 dicembre dell’anno di emissione.

Articoli correlati