23, Luglio, 2024

“Mangiare locale si può. A scuola con gusto” all’Expo 2015. Alla mensa il pesce fresco toscano

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Il pesce fresco di provenienza Toscana alla mensa scolastica di Terranuova. Si tratta del progetto promosso dalla Regione e recepito dall’amministrazione comunale. E proprio la Regione lo porterà all’Expo 2015 come una delle eccellenze toscane

“Mangiare locale si può. A scuola con gusto”: con l'ultimo progetto in ordine di tempo promosso dalla Regione Toscana e recepito dall'amministrazione comunale di Terranuova il pesce fresco toscano entra far parte della mnesa scolastica comunale. La stessa Regione, tra l'altro, porta il progetto all'Expo 2015 come una tra le eccellenze del territorio regionale.

Terranuova non è nuova a esperienze legate alle forniture di provenienza locale, proveniente dalla filiera corta. Ne sono un esempio 'Pappa Toscana' e 'Il pescatore verde'.

“Abbiamo aderito a questo progetto perché vogliamo che i nostri ragazzi conoscano e apprezzino il pesce per le sue elevate qualità nutrizionali. Il progetto prevede di utilizzare il pesce azzurro del nostro mare nelle mense e si caratterizza per le sue valenze educative, culturali e salutistiche, ma anche per il concreto contributo all’economia locale, per il rispetto del lavoro dei pescatori e per la tutela dell’ambiente marino”, ha spiegato Caterina Barbuti assessore alla promozione del territorio.

Il pesce fresco toscano è entrato mel menù della mensa dell'asilo nido nel 2010 con il progetto 'Pappa Toscana'. Visto il successo l'amministrazione comunale ha deciso di estendere l'iniziativa anche alla mensa delle scuole primaria e secondaria. Il pesce, prima proveniente da Orbetello e adesso da Viareggio, sarà servito al naturale e senza aggiunta di conservanti. 

“Il pesce è stato fin da subito molto gradito dai nostri ragazzi, ma a causa di motivi organizzativi e logistici, la cooperativa di Orbetello ha dovuto interrompere le forniture – racconta la dirigente Mara Mammuccini – La nostra esperienza e i risultati positivi, registrati portando nei menù della refezione scolastica il pesce fresco, non hanno lasciato indifferente la Regione Toscana che ha ritenuto opportuno investire su questo progetto finanziando una coopertiva di Viareggio e un laboratorio per la sfilettatura del pesce. Garantendo così a Terranuova Bracciolini e agli altri 5 comuni aderenti al progetto un nuovo fornitore di pesce fresco”.

“Il nostro interesse è che i docenti, gli alunni e le loro famiglie conoscano il progetto e i principi nutritivi del pesce azzurro per tanto saranno organizzati corsi di formazione. Il primo incontro è stato con la commissione mensa a cui è stato esposto il progetto alla presenza anche di un operatore del Centro di Educazione del Gusto di Prato che ha supportato i presenti in un percorso di formazione. In seguito saranno coinvolti anche i ragazzi con visite al peschereccio e al laboratorio”, spiega Mara Mammuccini.

La Regione Toscana porterà il progetto “Mangiare locale si può. A scuola con gusto” all’Expo 2015 come una delle eccellenze regionali. 

Articoli correlati