16, Giugno, 2024

Presentato ad Expo “… e cammina cammina”, progetto degli studenti dell’Istituto Magiotti

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

I ragazzi delle classi terze e quinte della scuola superiore di Montevarchi hanno lavorato per mesi con Slow Food sulla filiera corta valdarnese e la biodiversità. Il risultato di questo progetto è stato protagonista domenica scorsa allo Slow Food Theatre di Expo 2015

Un percorso all'interno della produzione locale valdarnese, durato un intero anno scolastico, e culminato nella realizzazione di un video dal titolo "… e cammina cammina"  adatto, proprio per la sua immediatezza, a restituire il punto di vista dei giovani sulla conoscenza del territorio valdarnese. Un progetto che ha coinvolto gli studenti dell'Istituto superiore Magiotti e Slow Food, e che alla fine, domenica scorsa, è sbarcato ad Expo. 

A presentare l'esperienza e il video sono stati Gianrico Fabbri e Roberto Droandi, all'interno dello Slow Food Theatre del padiglione Slow Food. Un progetto che, sostenuto anche dall'assessorato alla pubblica istruzione del comune di Montevarchi, ha coinvolto gli studenti delle classi terze e quinte di tre diversi indirizzi del Magiotti: grafico pubblicitario, servizi socio-sanitari e liceo artistico.

Un percorso che ha coinvolto insegnanti, studenti, gruppo di lavoro dell’associazione Slow Food Valdarno, con l’obiettivo di sensibilizzare i giovani alle tematiche della sostenibilità alimentare, dei saperi di cui sono custodi i territori e le tradizioni locali, della tutela della biodiversità anche culturale. Diversi gli eventi organizzati durante l’anno scolastico: visite guidate, incontri, degustazioni al Mercato degli Agricoltori di Montevarchi e al Mercato della Terra di S.Giovanni. E poi visite ad aziende vitivinicole del territorio con incontri con i produttori.

Gli studenti hanno potuto associare l’aspetto naturale e paesaggistico ai prodotti locali valorizzando la sostenibilità produttiva e la tutela della biodiversità. Un altro momento qualificante è stata l’attivazione di un laboratorio per l’educazione sensoriale all’interno dell’indirizzo socio-sanitario, che ha portato alla realizzazione di piccoli eventi, mostre, elaborati, azioni di valorizzazione riproponibili e riproposte dagli studenti della secondaria ai ragazzi delle elementari. Il video finale, realizzato da Macma e proiettato ad Expo, rimarrà come documento a disposizione dell'istituto e del territorio. 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati