28, Giugno, 2022

Giornata della Memoria, uno speciale per non dimenticare

Più lette

In Vetrina

Riproponiamo lo speciale realizzato nel 20015: Valdarnopost partecipò al Treno della Memoria organizzato dalla Regione Toscana

Il 27 gennaio 1945 i cancelli di Auschwitz si aprirono, grazie alle truppe sovietiche della 60ª Armata del "1º Fronte ucraino, e all'umanità intera fu svelato l'orrore dei campi di concentramento e del genocidio nazifascista. Campi dove la vita umana valeva meno di zero e dove trionfavano il dolore, la sofferenza, e la morte.

L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il primo novembre 2005 stabilì che quel giorno doveva da quel momento essere dedicato al ricordo delle vittime delle atrocità dell'Olocausto. Una giornata per non dimenticare quanto gli esseri umani possano agire con odio, violenza, crudeltà contro altri esseri umani.

Ogni anno il mondo ricorda. La Regione Toscana, in collaborazione con il Museo della Deportazione e Resistenza di Prato, ogni due anni ha organizzato il Treno della Memoria al quale hanno partecipato centinaia di studenti anche di Istituti del Valdarno perchè quanto accaduto rimanesse indelebile nelle menti e nei cuori di tutti i partecipanti. 

Per il 27 gennaio 2021 Valdarnopost ripropone lo speciale realizzato nel 2015 in Polonia per non dimenticare. 

Tramite gli articoli, le foto dei luoghi, le testimonianze dei sopravvissuti sarà possibile rivivere e toccare con mano gli orrori di una parte della nostra storia.

Articoli correlati