28, Gennaio, 2023

Arrestato per spaccio dalla guardia di finanza. Recidivo, aveva cambiato luogo ma non attività

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Nel 2010 era stato accusato, e condannato, di far parte di un’organizzazione dedita al traffico di sostanze stupefacenti in provincia di Arezzo. Da poco si era trasferito in Valdarno. La guardia di finanza di San Giovanni lo trovato in possesso di 200 grammi di marijuana suddivisi in ovuli

La guardia di finanza di San Giovanni ha arrestato con l'accusa di spaccio di sostanze stupefacenti un 31enne di origini marocchine. In suo possesso sono stati trovati 19 ovuli contenenti marijuana per un peso complessivo di 200 grammi. L'uomo era già noto alle forze dell'ordine.

Il 31enne, infatti, nel 2010, era stato accusato, e condannato, di far parte di un'organizzazione dedita al traffico di droga nella provincia di Arezzo. L'operazione denominata 'Ovosodo' portò ad una serie di custodie cautelari da parte del nucleo di polizia tributaria.

Una volta uscito dal carcere si era trasferitao da Arezzo in Valdarno. La guardia di finanza della compagnia di San Giovanni, insospettita, aveva iniziato a monitorarlo e, dopo averlo osservato e pedinato per giorni, ha fatto scattare l’operazione. Il 31enne è stato fermato a bordo del suo motociclo, tra l'altro risultato privo di assicurazione. Nel vano sottosella era nascosta una busta con 19 ovuli contenenti, in tutto, 200 grammi di marijuana.

L'uomo, con permesso di soggiorno scaduto, è stato portato nella casa circondariale di Arezzo in attesa del processo.

 

Articoli correlati