01, Luglio, 2022

Figline e Incisa Valdarno celebra la Liberazione: il programma delle iniziative

Più lette

In Vetrina

Figline e Incisa Valdarno celebra il 25 aprile, 77° anniversario della Liberazione d’Italia dal nazifascismo, con una doppia iniziativa: si comincia il 24 aprile con il “Cammino della Memoria” da Poggio alla Croce al casolare Cavicchi, in collaborazione con Comune di Greve in Chianti e Anpi, prima della cerimonia istituzionale di lunedì 25 aprile, a Incisa e a Figline.

Cerimonia che avrà inizio alle 10 in piazza Mazzanti, a Incisa, con la deposizione della corona presso il monumento ai caduti. Introduce Federico Cecoro, presidente del Consiglio comunale del Comune di Figline e Incisa Valdarno, in programma gli interventi della sindaca Giulia Mugnai e del presidente della sezione Anpi “Aronne Cavicchi” di Figline e Incisa Valdarno. A seguire, l’esibizione musicale del Quartetto Schumann.

Alle 10.30 una corona verrà deposta al cippo dedicato a Salvo D’Acquisto, nella piazza di Figline intitolata proprio al vicebrigadiere dei Carabinieri che nel 1943 si sacrificò per salvare un gruppo di civili dai rastrellamenti delle truppe naziste. L’iniziativa è a cura delle associazioni combattentistiche e d’Arma. Il corteo si sposterà quindi in piazza IV Novembre, davanti al municipio di Figline e da lì andrà a deporre corone in memoria dei caduti in piazza Bianco Bianchi e in piazza Averani. Alle 11.30 la cerimonia davanti all’Albero dell’Universo, il monumento in via Sarri dedicato ai caduti di tutte le guerre, con gli interventi che seguiranno la stessa formula di Incisa. Le associazioni combattentistiche si recheranno poi a deporre mazzi di fiori sulle tombe dei Martiri della Resistenza, mentre Anpi raggiungerà il monumento ai Caduti di S. Andrea per posare una corona.

Nel pomeriggio è in programma la festa della sezione locale “Aronne Cavicchi” dell’Anpi al Centro sociale Il Giardino di Figline, con la presentazione del libro “Una storia del ‘900 – La guerra di Orfeo Ferrini, soldato IMI, schiavo e comunista”, scritto dalla figlia Ornella Ferrini. L’autrice interverrà insieme ad Andrea Barducci e Dario Picchioni, assessore alla Cultura del Comune di Figline e Incisa Valdarno. Seguirà la consegna del diploma di partigiano alla famiglia di Giuseppe Nocentini e il concerto di Enrico Bernardoni e Ginevra Manzo, con un rinfresco all’aperto. Ingresso gratuito con mascherina FFP2 e Green pass rafforzato.

Alla vigilia della Festa della Liberazione, domenica 24 aprile, Comune di Figline e Incisa Valdarno, Comune di Greve in Chianti e Anpi organizzano un “Cammino della Memoria” da Poggio alla Croce al casolare che fu della famiglia Cavicchi, teatro dell’eccidio nazista del giugno 1944. Il programma prevede la partenza alle 9.30 da Poggio alla Croce, da dove verrà percorso il Sentiero della Memoria accompagnati dalla guida Matteo Barucci. Arrivo a Pian d’Albero intorno alle 12 con pranzo a sacco, rientro a Poggio alla Croce alle 16 circa. Obbligatoria la prenotazione entro il 20 aprile scrivendo all’Ufficio promozione territorio del Comune di Greve in Chianti, all’indirizzo a.molletti@comune.greve-in-chianti.fi.it.

Articoli correlati