29, Gennaio, 2023

Rotatoria di via Chiantigiana, l’assessore Posfortunato: “Omologata e compatibile con il traffico di quell’area”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

L’assessore ai lavori pubblici del comune di Montevarchi replica alle critiche arrivate dai residenti, e aggiunge: “Non è stato compiuto nessun intervento al ribasso in termini di sicurezza”

La rotatoria di via Chiantigiana è regolarmente omologata, provvisoria ma conforme al Codice della Strada: lo garantisce l'amministrazione comunale di Montevarchi, che attraverso una nota dell'assessore ai lavori pubblici Lorenzo Posfortunato replica alle critiche arrivate dai residenti locali, e dal promotore della petizione del 2012 Alberto Barsotti. 

“Si tratta di un intervento che deve essere ancora completato  – ha spiegato l’assessore Posfortunato – quando il fondo stradale si sarà asciugato, provvederemo a posizionare dei rallentatori sonori nelle corsie di ingresso di via Chiantigiana e via Maestri del Lavoro in modo da far capire anche agli automobilisti più distratti che inizia un tratto di strada con un limite di velocità di 30km/h trovandosi, dopo pochi metri, a un quadrivio sistemato a rotatoria, dove bisogna dare la precedenza a sinistra. Nella stessa occasione sarà completata la segnaletica orizzontale con le zebrature mancanti e l’attraversamento in via dell’Ossaia da rinnovare".

Dunque le rifiniture avverranno nei prossimi giorni. Ma l'opera è sostanzialmente già disegnata, e l'amministrazione comunale sottolinea come sia a norma. "La sistemazione della rotatoria è omologata – aggiunge Posfortunato – e ha dimensioni compatibili con la tipologia del traffico veicolare che caratterizza il quadrivio. Non è stato effettuato alcun intervento al ribasso in termini di sicurezza. La rotatoria è provvisoria, ma conforme al nuovo Codice della strada, e sostituisce un cantiere temporaneo e mobile che ha avuto ben otto mesi di tempo per essere visualizzato dagli automobilisti. Il tutto verrà sostituito dalla rotatoria definitiva prevista nel piano strutturale”. 

 

 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati