20, Aprile, 2024

Il Ki Aikido arriva in Valdarno, nasce la “Ki Society Toscana”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Al centro di questa arte marziale l’unione di mente e corpo, che vuole dire anche vivere al meglio la vita di tutti i giorni

Avrà sede in Valdarno, per la precisione presso la palestra "Harmony Club” di San Giovanni, un nuovo dojo (traducibile come "luogo dove si pratica un'arte marziale") dedicato al Ki Aikido e denominato “Ki Society Toscana”.

Il Ki Aikido si differenzia dall'Aikido (arte marziale giapponese praticata sia a mani nude sia con le armi bianche) in quanto pone al centro della tecnica, sulla base degli insegnamenti del maestro Koichi Tohei, l’unione di mente e corpo e il mantenere unione tra questi elementi vuol dire anche vivere al meglio la vita di tutti i giorni, non solo il tempo dedicato alla pratica sul tatami. Attraverso la pratica del Ki Aikido si impara a sfruttare al meglio le capacità che come essere umani abbiamo e a rispettare gli altri in tutti gli aspetti della vita quotidiana.

"Sono molto felice dell’occasione che mi è stata data, è la realizzazione di un sogno quella di praticare nuovamente il Ki Aikido del maestro Tohei e per me è un grande onore quello di potere rappresentare questo stile in Toscana e in Italia. Spero-dice il maestro Riccardo Borri- che in tanti, sia tra i vecchi praticanti che i nuovi, vengano a condividere con me l’esperienza e i vantaggi del praticare il Ki Aikido".

Il ritorno dello stile Ki Aikido in Italia dopo tanti anni di assenza è qualcosa di importante e nasce dalla convinzione che, come in altri paesi in primis la Spagna, abbia le potenzialità di avere un importante seguito.

Articoli correlati