25, Giugno, 2024

“Progetto per San Giovanni”: “Le fake news delle Liste Civiche Sangiovannesi sul Teatro Comunale Bucci”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Progetto per San Giovanni e il Teatro Bucci: “Per l’ennesima volta ci vediamo costretti a ritornare sulla questione del Teatro Comunale per ristabilire la verità dei fatti e per correggere informazioni strumentalmente errate che sono state diffuse ieri dalle Liste Civiche Sangiovannesi in una ricostruzione inventata, fantasiosa e propagandistica che non trova alcun riscontro negli atti amministrativi del Comune di San Giovanni Valdarno.
Il teatro comunale non è costato 10 milioni di euro come è stato scritto, ma 4 milioni di euro reperiti da questa amministrazione grazie ad un bando PNRR e un contributo regionale (che ha consentito la riapertura del cantiere e la ripresa dei lavori) a cui si aggiunge un milione di euro di precedenti finanziamenti regionali che sono stati destinati ad interventi sulla facciata e sull’atrio del teatro (già realizzati)”.

“Per quanto riguarda i posti a sedere continuano a fare una grande confusione perché nel progetto iniziale era prevista la realizzazione di un ridotto non più possibile oggi se non a costi molto alti, a causa delle nuove norme sul rischio idrogeologico. A questo si aggiunge che oggi un teatro di 1.000 posti sarebbe, comunque, spropositato: la Pergola ha 999 posti, ma è la Pergola di Firenze, il teatro più importante della Regione. Con i suoi 499 posti a sedere, il nuovo Teatro Comunale Bucci sarà il più capiente di tutta la provincia di Arezzo, più capiente del Teatro Petrarca di Arezzo (che ha 434 posti a sedere) più capiente anche del Teatro Garibaldi di Figline, e potrà ospitare compagnie nazionali, locali, ed ogni tipo di spettacolo dal vivo (teatro, musica classica, musica moderna) senza alcuna limitazione, oltre che le compagnie e le associazioni culturali e teatrali del nostro territorio”.

“Basta, dunque, con questa campagna elettorale denigratoria, fatta di fake news e di numeri inventati o usati solo per fare propaganda. O dobbiamo pensare che nelle Liste Civiche non ci sia nessuno in grado né di leggere gli atti amministrativi di questo Comune, né i progetti, né di fare somme e conti numerici? Chiediamo, pertanto, alle Liste civiche Sangiovannesi e alla loro candidata a Sindaco di riportare il confronto di questa campagna elettorale sui temi programmatici, sulla idea di città che vogliamo per il prossimo futuro e di abbandonare questa macchina del fango che non giova a nessuno, né, tanto meno, a San Giovanni o ai sangiovannesi”.

Articoli correlati