09, Agosto, 2022

Carabinieri, controlli sul territorio. Due denunce per guida sotto l’effetto di alcol; interventi anche per evitare due risse

Più lette

In Vetrina

Controlli incrementati da parte dei Carabinieri di San Giovanni nelle ultime settimane sul territorio del Valdarno, nei centri storici e nelle aree limitrofe, in particolare in orario serale e notturno, con particolare riguardo ai controlli volti ad arginare l’abuso di sostanze alcoliche e stupefacenti dei soggetti che si mettono alla guida di un’autovettura. Tra gli interventi nei giorni scorsi, ad opera di varie Stazioni dell’Arma valdarnese, e in particolare Bucine, Montevarchi e Cavriglia, sono due le persone che sono state denunciate.

I Carabinieri della Stazione di Bucine hanno deferito all’Autorità Giudiziaria un 28enne valdarnese, rimasto coinvolto in un incidente stradale alcuni giorni prima sulla Provinciale della Valdambra. Un incidente in cui, tra l’altro, erano rimaste coinvolte anche terze persone, fortunatamente senza conseguenze gravi: l’uomo aveva perso il controllo dell’auto andando a finire fuori strada ed urtando contro il guard-rail, per poi toccare anche un’altra auto che stava passando in quel momento. Le analisi di laboratorio immediatamente disposte hanno consentito di appurare che il 28enne si era messo alla guida, nel cuore della notte, dopo aver abusato di sostanze alcoliche: il tasso alcolemico rilevato nel sangue era pari a 1,5 g/l. Oltre alla denuncia, è scattato anche il ritiro della patente di guida.

A Montevarchi, in viale Cadorna, i Carabinieri hanno invece notato una manovra sospetta di un’auto, e l’hanno raggiunta. A bordo hanno identificato una donna, che è apparsa ai militari come se fosse sotto l’effetto di sostanze alcoliche. Portata in ospedale per il controllo, è emerso un tasso alcolemico nel sangue pari a 1,7 g/l, configurando così l’ipotesi più grave tra quelle previste dal Codice. Anche in questo caso, alla 28enne, deferita alla Procura della Repubblica di Arezzo, è stata anche ritirata la patente di guida.

Patente ritirata anche per un altro giovane valdarnese, stavolta ad opera dei Carabinieri di Cavriglia. Il ragazzo è stato controllato, in compagnia di un amico mentre, a bordo di un fuoristrada, sfrecciava sulla Strada Chiantigiana. Fermato il mezzo, i Carabinieri hanno eseguito anche una perquisizione trovando il conducente in possesso di un piccolo quantitativo di hashish, per il quale è stata fatta segnalazione quale assuntore alla Prefettura di Arezzo.

Infine, ieri i Carabinieri sono intervenuti a San Giovanni anche per evitare che esplodessero due risse, calmando gli animi durante due accesi diverbi. Il primo, ieri mattina, al distretto Asl: da qui infatti era arrivata una segnalazione di alcuni soggetti particolarmente nervosi che avevano iniziato a rivolgersi con toni minacciosi e insulti nei confronti del personale sanitario presente, alla luce del prevedibile disagio che sarebbe stato arrecato all’utenza a causa di uno sciopero. La pattuglia dei carabinieri di San Giovanni, avvisata dalla centrale operativa, è immediatamente intervenuta sul posto, riportando gli animi alla calma e facendo sì che i soggetti più facinorosi si allontanassero spontaneamente, evidentemente consapevoli di aver oltrepassato il segno.

Ieri sera, infine, ad un distributore di carburanti di San Giovanni, l’arrivo della pattuglia dei carabinieri ha permesso di disinnescare un acceso diverbio già scoppiato tra due gruppi di persone, in lite per alcune rivendicazioni legate alla titolarità di quello stesso distributore. All’arrivo della pattuglia di militari, i soggetti più agitati si sono allontanati e tra i presenti veniva riportata la calma.

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati