17, Luglio, 2024

1° maggio tra manifestazioni sindacali e spettacoli dedicati alla solidarietà

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

A San Giovanni la Cgil organizza una giornata in piazza Cavour per promuovere la Carta dei diritti universali del lavoro, a Figline, nella palestra del Matassino, si terrà lo spettacolo “Tutti in piazza” il cui ricavato sarà devoluto all’Aseba, l’associazione senza barriere

Lavoro e solidarietà caratterizzeranno la giornata del 1° maggio in Valdarno. Due le iniziative che sono state organizzate a San Giovanni e Figline.

La Cgil in piazza Cavour a San Giovanni con il patrocinio del Comune ha organizzato una giornata per promuovere la Carta dei diritti universali del lavoro, presentata in Parlamento dalla Cgil e accompagnata dal oltre tre milioni di firme.

Alle 10.30 il Sindaco Maurizio Viligiardi porterà il saluto della città per poi lasciare spazio ad un confronto sulla Carta al quale interverranno Mario Fuso, segretario Cgil Toscana, Andrea Incorvaia, dell'associazione "Mi Riconosci?", Carlo Alessi della Filctem nella Rsu Prada e Marco Rossi, responsabile di zona Cgil.

Il pomeriggio si aprirà alle 16.30 con il saluto di Alessandro Mugnai, segretario provinciale del sindacato al quale seguirà il concerto con Plug & Play. Ci saranno esposizioni  in collaborazione con la Pro Loco Roberto Costagli e intrattenimenti per bambini a cura dell'Associazione Culturale Masaccio.

"È stato deciso di dedicare questa giornata alla memoria dei lavoratori uccisi a Portella della Ginestra – annuncia il responsabile Cgil della Valdarno, Marco Rossi – Sono trascorsi 70 anni dalla strage nelle campagne della provincia di Palermo dove persero la vita 11 persone, tra le quali due bambini. E dei 27 feriti, tre morirono per le ferite riportate. Erano contadini che manifestavano contro il latifondismo chiedendo di poter lavorare le terre incolte".

Primo maggio invece dedicato alla solidarietà, tra musica e spettacolo, a Figline. Il palazzetto dello sport di Matassino, infatti, ospita l’iniziativa “Tutti in ballo” a partire dalle 15.30. Il ricavato sarà devoluto ad Aseba, l'associazione senza barriere impegnata in attività a favore della socializzazione e dell’autonomia dei disabili. 

L’evento, patrocinato dai Comuni di Figline e Incisa Valdarno, Reggello e Rignano e con il contributo della Banca di Credito Cooperativo del Valdarno, sarà presentato da Cristiana Bellugi e da Mirko Bonatti. In programma esibizioni di danza di vario tipo: da quella classica ai latino americani, dai caraibici ai balli da sala, dalla zumba al flamenco e poi ancora danza del ventre, hip hop e danza moderna.

Sarà presente anche l’associazione Wheelchair sport Firenze, pronta a regalare un’esibizione di danza integrata, caratterizzata cioè dalla presenza sul palco di danzatori normodotati e disabili.

 

 

Articoli correlati