30, Novembre, 2022

Il consiglio comunale si schiera contro Aer: “600mila euro di mancati incassi a causa della banca dati e tariffazioni sbagliate”. Calò: “Longini si dimetta”

Più lette

In Vetrina

Tutto il consiglio comunale di Reggello si schiera contro Aer per la gestione della Tia e della Tares. Anche il Pd vota a favore di una risoluzione con la quale esprime una valutazione negativa dell’operato di Aer Spa sulla gestione della banca dati e della tariffazioni. A causa di errori e mancato aggiornamento della banca dati, mancano all’appello circa 600mila euro di riscossioni. E Andrea Calò di Rifondazione va all’attacco: “Il presidente Longini si dimetta”.

Il consiglio comunale di Reggello, compreso il Pd, si schiera contro Aer. E’ quanto avvenuto nell’ultima assemblea consiliare nella quale è stata approvata  all’unanimità una risoluzione di Rifondazione Comunista con la quale si “esprime una valutazione negativa  dell’operato di AER Spa sulla gestione della banca dati e chiede al Sindaco di rimuovere tutte le cause di inefficienza e malfunzionamento”
 
Il consiglio comunale di Reggello, spiega Andrea Calò di Rifondazione, ha espresso una “valutazione negativa  dell’operato di AER Spa per quanto attiene la gestione della banca dati alla TARES (Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi) e precedentemente per quanto atteneva alla TIA (Tariffa di igiene ambientale), in quanto il malfunzionamento nella gestione del suddetto servizio ha creato un pregiudizio al buon andamento e all’efficienza dell’Amm.ne Comunale”.
 
In particolare mancano all’appello circa 600mila euro: “Tutto ha avuto origine quando l’Amministrazione Comunale ha registrato e verificato nell’operato di AER  un aumento di fatturazioni con dati sbagliati e una vertiginosa  impennata  nei mancati pagamenti, in parte dovuti alla pesante crisi in atto  e in parte ad una cattiva gestione della banca  dati. Il  mancato incasso di circa 600 mila euro ha così comportato problemi al Comune – un vero e proprio impoverimento – perché si tratta di soldi che pur non essendo stati riscossi, su servizi erogati,   hanno finito per  diminuire l’avanzo di amministrazione e quindi la  capacità di spesa da parte dell’Ammministrazione Comunale  per dare una risposta alle esigenze della comunità reggellese. Da qui la decisione del Sindaco, pienamente condivisibile, a fronte di questa pesante insolvenza da parte di AER, di ripendersi in carico il servizio di riscossione del tributo anche se il danno arrecato è chiaramente palpabile”.
 
“La risoluzione approvata in sede di esame del rendiconto di gestione dell’esercizio finanziario 2013 impegna il Sindaco e la Giunta , in qualità di socio della partecipata, ad attivarsi nei confronti di AER Spa affinchè siano individuate e rimosse tutte le cause di inefficienza e malfunzionamento” prosegue Calò che adesso rincara la dose e va all’attacco dei vertici di Aer.
 
Il consigliere di opposizione chiede le dimissioni di Silvano Longini, il presidente della società mista, e dei vertici aziendali: “Giova ricordare che è da oltre un decennio che Silvano Longini ex Sindaco del Comune di Figline Valdarno occupa immeritatamente quella poltrona” . E annuncia la presentazione di una mozione per chiedere l’azzeramento del Cda di Aer Spa.                                     

Articoli correlati