07, Dicembre, 2021

Una guida per il domani: arriva THiNK – Festival della cultura digitale. Ospiti speciali gli youtubers LaSabri e Pika

spot_img

Più lette

Sta per prendere il via a Figline la prima edizione di THiNK – Festival della cultura digitale: l’evento, organizzato dal Comune in collaborazione con Jet’s e SoWhat, si terrà l’1, il 2 e il 3 ottobre 2021 fra Palazzo Pretorio, il Teatro comunale Garibaldi, il Circolo fotografico Arno e la Biblioteca comunale Marsilio Ficino.

“THiNK è, fin dal nome, un invito ad abbracciare il cambiamento in modo consapevole. Si può essere diffidenti, scettici o entusiasti, ma è un processo che non si fermerà. Meglio allora imparare a usare l’arma più potente a nostra disposizione: il pensiero. Magari prendendo esempio da chi ha saputo anticipare i tempi”.

Protagonisti della prima giornata venerdì 1° ottobre, con un doppio incontro al Teatro Garibaldi, alle 15.30 e alle 17.00, saranno LaSabri, 33 anni, oltre 2 milioni di follower su YouTube e quasi altrettanti su Instagram, e Pika Palindromo, 30 anni, che da bambino iniziò quasi per gioco con i filmini delle vacanze e oggi è uno dei videomaker più richiesti, sul web e dalle tv. Seguiranno, poi, le ragazze e i ragazzi di Coop 21, cooperativa sociale fiorentina, con l’incontro “Sei boomer se… Il linguaggio dei giovani spiegato ai meno giovani”, in programma alle 18.30 a Palazzo Pretorio, e Simone di Trapani e Brunetto Zatini con “Dall’analogico al digitale: com’è cambiata la fotografia”, alle 21 al Circolo fotografico Arno.

La giornata di sabato 2 ottobre sarà aperta dal primo di un tris di approfondimenti tematici che si succederanno a Palazzo pretorio. Alle 10 c’è “Giornalismo digitale: come cambia la professione fra rischi e opportunità”. Alle 14,30  “Digital game: cercare lavoro mettendosi in gioco”, un incontro alla scoperta dei serious game, strumenti ludici utili per valutare le proprie competenze moderato dalla giornalista Serena Paoletti. Alle 16.00 al Teatro Garibaldi: “Digital life: nascere, crescere e sopravvivere nel mondo digitale”, un workshop per genitori ed educatori alle prese con social media, videogames e ambienti phygital. Alle 18.30: “Intelligenza artificiale: etica, opportunità e rischi”. 

Domenica 3 ottobre alle 11.00 al Circolo fotografico Arno “La foto perfetta: tecniche di fotoritocco”. Nel pomeriggio i tre incontri conclusivi a Palazzo Pretorio. Alle 15, tecnologia come ponte tra il mondo fisico e quello virtuale con “Realtà aumentata e marketing: una nuova phygital experience”, alle 16.00 gli effetti dell’informazione nell’era di Facebook con “Fake News, social e disinformazione digitale ai tempi della Pandemia” ed alle 17.00  “La rivoluzione digitale nel mondo del turismo”.

Nel programma di THiNK ci sono anche due laboratori riservati ai più piccoli, divertenti attività da fare in gruppo per imparare a usare gli strumenti digitali a scopo educativo. Doppio appuntamento sabato 2 ottobre alla Biblioteca Marsilio Ficino, alle 15 e alle 17: il primo è un laboratorio di coding con Scratch, un ambiente di programmazione pensato anche per i progetti pedagogici. Il secondo è un laboratorio di gaming con Minecraft, il più celebre videogioco sandbox al mondo, in cui i giocatori possono esplorare e costruire liberamente un mondo 3D, un mattoncino alla volta. Si replica con entrambi i laboratori domenica 3 ottobre a Palazzo Pretorio, alle 10 e alle 11. Ci sarà anche una mostra sulla storia del videogioco, dai primi giochi comandati da una manopola ai cabinati degli anni Ottanta e Novanta, fino ai mondi virtuali delle console di ultima generazione nella mostra a cura di Arkanoid che resterà allestita a Palazzo Pretorio per tutta la durata del festival.

Tutti gli eventi di THiNK – Festival della cultura digitale sono gratuiti, ma è obbligatoria la prenotazione sul sito www.thinkfestival.it o per telefono allo 055.9125304. Per accedere sarà necessario essere in possesso del Green pass. Per tutti gli approfondimenti sulle iniziative in programma e per seguire gli aggiornamenti in diretta durante i giorni della rassegna sono già attivi i profili social del festival, su Facebook, Instagram, LinkedIn e YouTube.

Programma e informazioni qui

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati