25, Giugno, 2022

Paradiso 2999: la trilogia di fantascienza in fumetti che vede protagonisti alcuni ragazzi diversamente abili

Più lette

In Vetrina

Da un’idea di Andrea Manetti, nasce Paradiso 2999: una trilogia di fantascenza  che vede come protagonisti persone diversamente abili. Si tratta di tre capitoli, tre libri in fumetti, sceneggiati da Andrea Boldi e disegnati da Riccardo Peebes dove i protagonisti sono Alessandro, Elena, Mirko, Andrea e Gregor: cinque ragazzi che cercano di sovvertire le regole del potere in una dimensione fantascientifica.

Il primo appuntamento di presentazione sarà in realtà un’anteprima: sabato 3 luglio al Varchi Comics verranno presentate alcune tavole e verrà raccontata la trama della trilogia insieme ai protagonisti. L’uscita del primo volume “I Ribelli”è programmata ai primi giorni di novembre in occasione del Lucca Comics, grande manifestazione sui fumetti.

Andrea Manetti:”Tutto è nato da una visione sul futuro e da un sogno che ho sempre avuto: ovvero lasciare la mia attività in eredità a questi ragazzi. Nella storia che stiamo creando, saranno loro a gestirla in futuro governato dalla tecnologia e da persone che escludono i disabili. Dovranno lottare e ci riusciranno, anche grazie all’aiuto di tante razze umane e alieni emarginati in questo futuro dispotico, ma riusciranno a vincere riportarando con la loro semplicità, il vero volto dell’umanità in un società resa insensibile e fredda dalla troppa tecnologia e soprattutto devastata dall’inquinamento.”

Andrea Boldi, sceneggiatore:” Mi ha emozionato vedere sviluppare l’idea embrionale fino a alla realizzazione su carta coi disegni del giovane Riccardo Peebes . Una trama abbastanza forte che vedrà questi ragazzi diversamente abili accanto a razze di alieni. Un insieme di persone diverse dove non ci sono discriminazioni. Un futuro dispotico dove ci sono dei potenti che hanno in mano potere, acqua e sfarzosità, contro i quali ci sono questi ragazzi che in questo Paradiso 2999 cercano di sovvertire il sistema. Il primo libro si intitolerà “I Ribelli. Speriamo di lanciare un bel messaggio.”

Riccardo Peebes, disegnatore:”Sono orgoglioso di prendere parte a questa iniziativa. Sono loro che inizieranno la rivoluzione. Sono i protagonisti e il centro del fumetto. Sono stato scelto come disegnatore e spero di riuscire a trasmettere attraverso i miei disegni il disagio che questi ragzzi stanno passando all’intenro del fumetto. Abbiamo deciso da un punto di vista del disegno di utilizzare un disegno molto sporco e spreciso per riuscire a sottolineare a livello fumettistico quello che stanno passando all’interno della loro vita e della loro storia.”

Articoli correlati