23, Ottobre, 2021

Leccio, inaugurata la nuova scuola dell’infanzia: 850mila euro per l’ampliamento del plesso

spot_img

Più lette

Taglio del nastro questa mattina a Leccio, frazione del comune di Reggello, per la nuova scuola dell’infanzia, ora ospitata all’interno di un nuovo ampliamento del plesso scolastico locale. L’intervento, dal valore di circa 850mila euro (finanziati quasi interamente grazie ad un bando regionale), ha restituito alla comunità una scuola completamente rinnovata: la realizzazione dell’ampliamento, di circa 400metri quadrati, ha permesso di fornire un edificio scolastico ad alta resistenza sismica, ad alta efficienza energetica, con elevati standard sul fronte dell’antincendio. L’edificio è caratterizzato da un solo piano biotecnologico, con struttura in legno, e impianti di produzione di energia rinnovabile. La rinnovata scuola di Leccio si armonizza perfettamente con il contesto ambientale circostante e prevede spazi pensati per facilitare l’insegnamento; inoltre è stato riqualificato e ampliato il giardino esterno.

 

Alla cerimonia di inaugurazione è intervenuto il Presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani. “Questo è un giorno importante per la comunità reggellese, la scuola rappresenta infatti un punto di riferimento sul territorio. È un intervento simbolo: sulla scuola si gioca l’immagine della società, della comunità di riferimento. Noi non abbiamo più l’ambizione di costruire enormi plessi scolastici, ma abbiamo l’obiettivo di investire sulle scuole anche recuperando e valorizzando il patrimonio esistente, mettendolo al sicuro dal punto di vista antisismico e lavorando sull’efficientamento energetico: e questa scuola di Leccio ne è l’esempio”, ha detto Giani.

Presenti il sindaco di Reggello, Piero Giunti, il consigliere regionale Cristiano Benucci, che da sindaco aveva seguito la progettazione di questo intervento e ha ripercorso le tappe che hanno portato alla sua realizzazione; la Dirigente scolastica del Comprensivo di Reggello, Patrizia Giorgi, che ha sottolineato l’importanza degli investimenti sulle scuole come punti di riferimento e di crescita di tutta la comunità; il Dirigente dell’Ufficio scolastico regionale, Roberto Curtolo, il quale ha ricordato il ruolo di baluardo che la scuola svolge all’interno del territorio. Accanto a loro anche gli assessori della giunta e i responsabili degli uffici comunali che hanno seguito tutto il progetto e il progettista, Architetto Angelo Butti.

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati