21, Maggio, 2022

“Dammi il 5 vale mille”, torna la campagna per sostenere le attività sociali del Comune

spot_img

Più lette

“Dammi il 5 vale mille”: il Comune di Terranuova promuove anche quest’anno la campagna per destinare il 5 per mille della dichiarazione dei redditi ai Servizi sociali dell’ente e sostenerne le attività.

“Negli scorsi anni, grazie all’adesione di alcuni cittadini che hanno condiviso l’iniziativa – ha detto l’assessora al sociale, Sara Grifoni – abbiamo cofinanziato le azioni di sostegno economico alle famiglie più fragili della nostra comunità. Nel 2021 (in riferimento all’anno di imposta 2020) sono stati destinati al Comune 3.421 euro, nel 2020 (anno di imposta 2019) 2.698 euro e nel 2019 (anno di imposta 2018) furono 2.284″.

“Compiere questa scelta – ha aggiunto l’assessora – non sostituisce il trasferimento dell’8 per mille allo Stato o alle confessioni religiose, il 5 per mille infatti è una quota dell’Irpef che lo Stato ripartisce su indicazione dei cittadini-contribuenti al momento della dichiarazione dei redditi. Indirizzare questa piccola quota di risorse della propria dichiarazione dei redditi al nostro Comune è un modo per sostenere le molteplici attività portate avanti dai Servizi sociali dell’ente che quotidianamente danno risposte alle diverse necessità presenti”.

Tutti i contribuenti possono, in sede di compilazione delle loro denunce dei redditi (modello Unico, CUD, o Modello 730), scegliere di destinare il 5 per mille dell’Irpef al Comune di Terranuova, aggiungendo il Codice fiscale dell’ente CF 00231100512. Per scegliere il Comune di residenza quale destinatario del 5 per mille è sufficiente firmare nel riquadro che riporta la scritta “Attività sociali svolte dal Comune di residenza del contribuente”, altrimenti le risorse andranno automaticamente allo Stato.

Articoli correlati