27.10.2020  08:30

Podere Rota, Neri: "2021 anno della chiusura. Si deve essere di parola, poi non ci si può stupire se non si è più credibili"

di Matteo Mazzierli
Il sindaco di Laterina Pergine, Simona Neri, interviene sul progetto di ampliamento per la discarica di Podere Rota


Ad aggiungersi alle tante prese di posizione riguardanti l'ampliamento per 800mila metri cubi della discarica di Podere Rota, c'è l'intervento del sindaco di Laterina Pergine, Simona Neri. "Pacta Servanda Sunt": la prima cittadina ha usato il latino per sottolineare il suo parere contrario all'ampliamento.

Le parole del sindaco Neri: "Trovo inquietante che su un servizio strategico, qual è la gestione dei rifiuti, non solo il pubblico abbia da anni rinunciato alla gestione, ma che in questo caso sia addirittura un soggetto privato, Valdarno Ambiente, a dare gli indirizzi strategici. Perché non mi si dica che la decisione di ampliare la discarica di Podere Rota sia una scelta gestionale e non strategica."

"Sono decenni che il nostro territorio accoglie i rifiuti di Firenze e non solo, con vantaggi finanziari che forse riguardano solo il comune di Terranuova - afferma Neri - che ospita, seppur ai confini con altri Comuni, la discarica. E sono decenni che la politica, ma voglio essere più precisa, chi ha governato, insomma noi del PD che da sempre governiamo la Regione Toscana e che da quasi sempre governiamo quasi tutti i Comuni del Valdarno, promette e promettiamo che la discarica verrà chiusa."
 
"L’ultima volta abbiamo promesso che il 2021 sarebbe stato l’anno della chiusura, non quello del nuovo ampliamento - conclude Neri - E quando si promette si deve essere di parola, perché poi non ci si può stupire se non si è più credibili. Comunque questa è solo la mia opinione ma ritengo opportuno che su un tema così rilevante per tutto il Valdarno ci si esprima amche al primo Consiglio Comunale utile."

Politica

 
comments powered by Disqus