29.10.2019  11:18

Bekaert, il segretario Fim Cisl Beccastrini: “Non c’è più tempo. La soluzione va concretizzata ora”

di Glenda Venturini
Giovedì 31 si terrà l’incontro a Roma al Ministero, i lavoratori aderenti alla Fim Cisl aspetteranno l'esito in presidio davanti alla fabbrica


Si avvicina la tanto attesa data del tavolo al Ministero, fissato per giovedì 31 ottobre. E il segretario provinciale della Fim Cisl Alessandro Beccastrini sottolinea l'importanza di trovare soluzioni in fretta: “Non c’è più tempo, o si concretizzano gli interessamenti dei mesi scorsi o per i lavoratori di Figline si apre il baratro. Il ministero e il governo non possono consentirlo".

"Terremo informati i lavoratori a Figline sull’andamento dell’incontro durante lo svolgimento - annuncia Beccastrini - e abbiamo già convocato un’assemblea per le 17,30 in cui, appena tornati da Roma, racconteremo nel dettaglio l’esito e, in base a quello che sarà emerso, prenderemo le decisioni necessarie”.

I lavoratori aderenti a Fim e Uilm, come già annunciato ieri, aspetteranno l'esito della trattativa con un presidio davanti allo stabilimento Bekaert di Figline, a partire dalla 10, in contemporanea con l’incontro di sindacati, Regione e istituzioni locali al Ministero dello Sviluppo economico, a Roma.
 

Cronaca / Economia

 
comments powered by Disqus