29, Novembre, 2022

Terranuova Traiana e Sangiovannese a caccia di riscatto

Più lette

Partita di importanza fondamentale per il  Terranuova Traiana quella di domani in casa con l’Ostiamare: i valdarnesi infatti, reduci da tre sconfitte consecutive (le ultime due con le corazzate Livorno e Arezzo, prime di esse quella con il Ponsacco) sono costretti a fare bottino pieno per ritrovare fiducia a  abbandonare quella che al momento è la penultima posizione.

L’Ostiamare arriva n Valdarno accreditato di quattro punti arrivati tutti in casa e cercherà di impostare la partita in modo tale da non uscire dal campo a mani vuote.

In casa biancorossa (con Betti e Neri pronti a tornare in gruppo) c’è la certezza che contro una squadra alla portata il risultato tondo è possibile, a patto  di giocare senza grossi errori. La partita potrebbe essere un crocevia importante in vista del proseguo della stagione, tenuto conto anche che ormai l’apprendistato in categoria dovrebbe quasi essere alla conclusione.

Dopo un buon avvio caratterizzato dalle vittorie con Ostiamare e Livorno,  al quale hanno fatto seguito le sconfitte con Arezzo e Pianese, la Sangiovannese è pronta ad affrontare li Tau Altopascio.  La gara di giocherà allo stadio “Virglio Fedini”, tornato finalmente agibile dopo i lavori che lo hanno interessato.

Gli azzurri scenderanno in campo decidi a vincere e riprendere il passo contro un avversario che finora ha messo insieme quattro punti  e che rispetto alla squadra che lo scorso anno è stata promossa da campionato di Eccellenza ha effettuato molti cambiamenti specialmente in attacco, dove troviamo l’esperto Brega e l’ex Cesaretti, a fronte di una difesa tutt’altro che impeccabile.

Per quello che riguarda la formazione mister Firicano dovrà fare a meno di Bellini (la frattura di una costola dovrebbe tenerlo lontano dal campo per quasi tutto ottobre), mentre sono da valutare le condizioni di Milani.

Articoli correlati