29, Novembre, 2022

Il Comitato Cernobyl Montevarchi a sostegno delle famiglie ucraine, in attesa di poter ripartire con l’accoglienza dei bambini

Più lette

In Vetrina

Prima la pandemia, poi il conflitto tuttora in corso: una concatenazione di eventi che ha reso il Comitato Cernobyl Montevarchi, da sempre impegnato nell’accoglienza e nell’ospitalità in famiglia di bambini provenienti dalla Bielorussia, ancora oggi impossibilitato a proseguire e attuare le attività di accoglienza dei bambini.

Per questo, però, il Comitato nel frattempo si sta impegnando a sostenere i progetti di solidarietà per l’Ucraina presenti in Valdarno, in particolare aiutando il progetto di accoglienza portato avanti dalla comunità Nuovi Orizzonti di Montevarchi, che al momento accoglie una famiglia di nove persone, e aiutando le famiglie del Comitato stesso che, anche tramite la parrocchia del Giglio, hanno accolto nuclei familiari ucraini.

Il Comitato ha organizzato una lotteria di raccolta fondi e lo scorso sabato 24 settembre è stata fatta l’estrazione dei biglietti vincenti. “È stato un bel momento di incontro tra le famiglie del Comitato e le famiglie ucraine”, commenta Andrea Rampini, presidente del Comitato Cernobyl Montevarchi. Il ricavato della lotteria, così come le donazioni raccolte fino ad oggi, è stato utilizzato per acquistare dei buoni spesa, consegnati poi sia a Nuovi Orizzonti che alle famiglie ospitanti, in modo da poter dar loro un contributo per l’acquisto di generi di prima necessità.

“Il Comitato – spiega ancora Rampini – conta di poter attivare altre iniziative di raccolta fondi per poter dare un contributo continuativo anche per i prossimi mesi, e non far sentire sole le famiglie ospitanti e le famiglie ucraine. Chi fosse interessato a sostenere le nostre attività di solidarietà può seguire le iniziative che condivideremo anche sulla nostra pagina facebook, oppure può contattarci alla mail comitatocernobylmontevarchi@gmail.com“.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati