08, Dicembre, 2022

Grande spettacolo a Miravalle per il campionato toscano di motocross

Più lette

In Vetrina

Domenica il circuito di Miravalle ha  ospitato la settima prova del campionato toscano di motocross, per una  serie di gare spettacolari e combattute.

I vincitori assoluti sono stati Duccio Panchetti, categoria 65 Debuttanti; Federico Sartini, categoria  65 Cadetti; Lapo Aglietti, categoria 85 jJunior; Niccolò Mannini, categoria 85 Senior; Lorenzo Cucini, Fast MX1; Iacopo Fabbri, Fast MX2; “Salvinik”, Junior 125; Andrea Cipriani, Senior 125; Pierluigi Bandini, Veteran MX1; Stefano Caselli, Veteran MX2; Tommaso Maestrini, Challenge MX1, e Marco Giannini, Challenge MX2.

Ad attribuire un significato particolare alla giornata è stata l’attenzione che il Brilli Peri e il comitato toscano della Federmoto hanno riservato a una componente ormai molto importante come il motocross femminile. A rendere, significativa la circostanza, la presenza di una giovane donna, Floriana Parrini, valdarnese d’origine, ex-pilota, che, in mezzo a tanti colleghi maschi, ha il titolo di Tecnico di 1° livello della Federmoto, una qualifica che si ottiene solo a costo di grande impegno ed applicazione. Sul podio sono salite Carlotta Panchetti, Alice Dello Sbarba, Giovanna Corrado, Elena Rossi, Angel Pratesi e Noemi Anichini.

Numerose le prestazioni di rilievo fornite dai piloti di casa a cominciare da quella del giovanissimo Duccio Panchetti che continua ad essere dominatore assoluto del campionato della 65 Cadetti. Sul terzo gradino podio della 65 Cadetti, è salito invece Kristian Consegni le cui prestazioni sono sempre più convincenti. Un’ideale medaglia di bronzo si è messa al collo anche Gabriele Napolitano in una 85 Senior che lo vede risalire costantemente posizioni. Due grandi soddisfazioni, sempre marcate Brilli Peri, sono venute infine dalla classe 125 Senior e dalla Veteran MX2. Nella prima categoria è tornato al successo Andrea Cipriani, campione toscano 2021 della ottavo di litro  Nella Veteran MX2 si è invece imposto Stefano Caselli.

Articoli correlati