28, Giugno, 2022

Torrente Ponterosso, quasi completa la sua rimessa in forma

Più lette

In Vetrina

Necessario il recupero e il trasferimento dei pesci e di tutta la fauna ittica per ripulire l’alveo del torrente. Adesso si lavora alle ultime rifiniture sulla vegetazione circostante

Dopo un importante intervento di manutenzione che ne ha coinvolto un tratto lungo un chilometro, nella frazione Stecco di Figline, stanno per essere ultimati gli interventi di messa in sicurezza sul torrente Ponterosso. L'operazione rappresenta l'ultimo step del lotto di lavori effettuati per migliorare la sicurezza idraulica del territorio: a completarlo è l’abbattimento di due piante e rifiniture sulla vegetazione circostante.

 

Delicate e impegnative le lavorazioni già effettuate lungo la strada di Norcenni, a partire dalla zona del Cantiere comunale fino ad arrivare a Stecco.

"Dopo lo sfalcio della vegetazione infestante erbacea e arbustiva, è stata prevista la rimozione dei sedimenti che si sono accumulati in alveo e la riprofilatura delle sponde, per facilitare il deflusso delle acque e mitigare il rischio idraulico in un'area strategica, perché molto popolata e interessata da infrastrutture – ha commentato l’ingegner Beatrice Lanusini,  referente di area del settore difesa idrogeologica del Consorzio – Le lavorazioni sono condotte in modo da salvaguardare al massimo la biodiversità. Operando in alveo, sono stati previsti interventi di salvaguardia della fauna ittica eseguiti da personale specializzato con il benestare della Regione ed attuati progressivamente, man mano che si procedeva con il cantiere”.

“E’ in fase di completamento un intervento particolarmente importante per la sicurezza idraulica  del comune di Figline e Incisa Valdarno – ha spiegato la presidente Serena Stefani del Consorzio di Bonifica 2 Alto Valdarno – Nel frattempo il Consorzio è impegnato a progettare le lavorazioni programmate per il 2021 e concordate con gli amministratori locali. Il percorso di condivisione delle problematiche idrauliche e delle criticità che si è consolidato negli ultimi anni si è rivelato uno strumento prezioso per definire piani ad hoc, personalizzati e capaci di affrontare le necessità specifiche di ogni area del comprensorio”, conclude la presidente.

 

“Quello appena concluso è un intervento molto atteso dai nostri cittadini – hanno commentato la sindaca Giulia Mugnai e l’assessore Alice Poggesi – ma che, per problemi di natura tecnica e idraulica, non è stato possibile effettuare in passato. Ringraziamo, quindi, il Consorzio di Bonifica, per aver accolto le nostre richieste di intervento sul letto del torrente, che ha consentito di liberare il suo flusso e migliorare la sicurezza idraulica del Ponterosso, con conseguenze positive anche sull’abitato circostante. Quelli effettuati in questo momento sullo Stecco, che in passato è stato colpito da eventi alluvionali importanti, non sono gli unici interventi di messa in sicurezza idraulica effettuati sul torrente Ponterosso dove, così come sugli altri borri e torrenti del territorio, vengono periodicamente programmate manutenzioni ordinarie. Per Ponterosso, inoltre, è previsto un ben più ampio progetto dal valore di due milioni di euro. Dopo la realizzazione del primo stralcio di manutenzione straordinaria , per un totale di oltre 400.000 euro, stiamo completando la progettazione del secondo  stralcio. Grazie ad un finanziamento regionale, questa ultima parte del progetto verrà realizzata nei prossimi anni e completerà il lavoro di messa in sicurezza idraulica, già in corso su tutto il territorio”.

 

Articoli correlati