01, Ottobre, 2022

“Tessuti e scarti di pelle nei cassonetti della carta”: la denuncia di Aer. Partono controlli più rigidi sui conferimenti

Più lette

In Vetrina

Aer è la società che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti a Reggello e nella Valdisieve. Negli ultimi controlli a campione relativi alla raccolta differenziata sono emersi conferimenti errati: e l’invito è a fare attenzione

Scarti di tessuti, pelle e vestiario trovati nei cassonetti della raccolta differenziata dedicati alla carta, quelli gialli. A denunciare i fatti è la società Aer, che gestisce la raccolta dei rifiuti nei territori del Comune di Reggello e della Valdisieve. Un episodio che è emerso nel corso di controlli a campione nel materiale conferito agli impianti per il riciclo di carta e cartone.

"Il Consorzio Comieco, che detta le regole e controlla la raccolta della carta – spiega Aer – regolarmente monitora la qualità delle raccolte differenziate e compie analisi merceologiche trimestrali a campione nei comuni da noi serviti. A seguito degli ultimi controlli è emersa una percentuale di “sporco” di poco superiore al 10%, in particolare sono stati ritrovati nei cassonetti della carta scarti di pelle ed abiti".

Errati conferimenti che pesano sull'intera comunità: "La presenza di questi rifiuti conferiti non correttamente – ricorda infatti Aer – comporta un aggravio dei costi e vanifica l’impegno di tutti gli altri cittadini virtuosi". Per questo Aer e i comuni che ne fanno parte, con l’ausilio degli ispettori ambientali e della Polizia Municipale, stanno procedendo a rigidi controlli per identificare i trasgressori e applicare le relative sanzioni amministrative, o penali se si tratta di utenza commerciale. 

Aer spa ricorda ancora una volta che nei cassonetti gialli vanno conferiti solo carta e cartone (scatole, fogli, libri, confezioni di carta per la pasta, scatole di scarpe ma anche tovaglioli non unti ecc) perché senza raccolta di qualità non può esserci riciclo. 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati