07, Ottobre, 2022

Sui rilievi del Pratomagno nasceranno due casette per gli escursionisti: via libera al recupero di edifici dismessi

Più lette

In Vetrina

Si tratta di un doppio intervento finanziato dalla Toscana per il recupero e la valorizzazione del patrimonio forestale: ad occuparsi dell’affidamento dei lavori è l’Unione dei comuni del Pratomagno. Le due strutture sono la Casetta Bottigliana e la Casetta del Falco

Due vecchi edifici ormai dismessi, situati nei boschi del massiccio del Pratomagno, diventeranno casette per il rifugio degli escursionisti e per le iniziative legate alla valorizzazione della montagna. Si tratta della "Casetta Bottigliana" e della "Casetta del Falco", entrambe ricadenti sul territorio comunale di Loro Ciuffenna. 

Beni che appartengono al patrimonio agricolo e forestale della Regione, che ha affidato all'Unione dei comuni del Pratomagno il compito di gestirne la valorizzazione. In questo caso, progettando e affidando i lavori per il ripristino dei due piccoli edifici: uno che ormai è un rudere, l'altro che invece sarà restaurato. Diventeranno due alloggi di ricovero per gli escursionisti, e la Casetta del Falco sarà adatta anche per gli appassionati di turismo equestre, essendo possibile il ricovero temporaneo per gli animali nella stalla adiacente. 

I lavori sono stati affidati con due diversi bandi: per la Casetta Bottigliana l'intervento ha un costo intorno ai 50mila euro; per la Casetta del Falco e la sua stalla l'importo è invece poco superiore ai 100mila euro. Entrambi gli interventi rientrano all'interno del "Programma di sviluppo rurale 2014/2020 – Sottomisura 8.5 Interventi per la ricostruzione degli immobili appartenenti al PAFR" della Regione Toscana. 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati