27, Settembre, 2022

RSA Fabbri Bicoli, Alleanza per Bucine: “Casa di riposo fuori legge e Sindaco indagato. Tutti zitti?”

Più lette

In Vetrina

Il gruppo consiliare ha segnalato alcuni atti emanati in seguito agli sviluppi sugli esposti per i decessi alla RSA Fabbri Bicoli. Critiche nei confronti del sindaco

Torna a far discutere la vicenda della RSA Fabbri Bicoli e delle morti a causa del contagio da Coronavirus, mentre l'inchiesta scaturita da un esposto presentato dai familiari delle vittime prosegue, il gruppo consiliare Alleanza per Bucine ha segnalato e criticato gli ultimi procedimenti svolti dal sindaco, chiedendo la convocazione di un consiglio straordinario dedicato esclusivamente alla casa di riposo.

"Il principale compito dell'opposizione è di vigilare sugli atti compiuti dalla nostra amministrazione – scrive Alleanza per Bucine -solo così, leggendo la determina del responsabile del servizio nr. 551 del 03/08/2020, relativa all'impegno di spesa di 5.836,48€ a favore del legale di fiducia che dovrà curare la difesa del  Sindaco, abbiamo appreso che quest'ultimo risulta indagato nell'ambito del procedimento penale nr. 1428/20 r.g.n.r., per fatti connessi alla gestione della Casa di Riposo ed emersi a seguito degli accertamenti disposti dopo i numerosi  decessi avvenuti nel corso della pandemia da coronavirus."

"Ma non finisce qui – afferma Alleanza per Bucine – con ordinanza sindacale nr. 21 sempre del 3 agosto, il nostro Sindaco, rilevando un’emergenza sanitaria in essere, ordina alla Cooperativa gestore della struttura di proseguire la propria attività nonostante il tutto avvenga, per quanto a nostra conoscenza vista la reticenza in merito, in assenza di norme per la prevenzione degli incendi; ciò risulta evidenziato dal Verbale di accertamento del Comando dei VV.FF. di Arezzo, che impone “l’immediata cessazione delle attività legate alla RSA”. Pertanto, ci chiediamo: è mai possibile che di tutto questo nel corso dell'ultimo Consiglio Comunale, tenutosi il 27 luglio, il Sindaco abbia omesso di darne comunicazione pubblicamente a tutti i consiglieri? L'opposizione teniamola all’oscuro, ma i consiglieri di maggioranza sono realmente a conoscenza dei fatti che stanno avvenendo nel Palazzo comunale?"

"Nell'ultima seduta sono state approvate variazioni di bilancio che hanno interessato la RSA – continua Alleanza per Bucine – variazioni che avrebbero potuto avere una diversa valutazione conoscendo la realtà degli ultimi avvenimenti.  E poi ci chiediamo: i familiari dei degenti sono a conoscenza che pagano rette mensili per tenere i loro cari in una struttura dichiarata non a norma? Il Sindaco Benini, dopo vari mandati da consigliere e da assessore, non può dichiararsi estraneo al progressivo degrado in cui è caduta la nostra Casa di Riposo, come non possono chiamarsene fuori tutti coloro che negli anni scorsi, a vario titolo, hanno amministrato il nostro Comune. Con l’Ordinanza del 3 agosto il Sindaco, di fatto, ha portato alla luce del sole venti anni di fallimentare politica amministrativa sulla gestione della Casa di Riposo “Fabbri-Bicoli”."

"Pertanto, i consiglieri di Alleanza per Bucine chiederanno che venga convocato un consiglio straordinario esplicitamente dedicato alle vicende che hanno riguardato la Casa di riposo – conclude il gruppo – in cui il Sindaco venga pubblicamente a riferire al consiglio comunale e a tutta la cittadinanza quali siano le accuse mosse nei suoi confronti e quale sia la reale situazione in cui si trova la nostra RSA."

Articoli correlati