16, Gennaio, 2022

Obiettivo Valdarno depurato. Gli interventi che lo renderanno ancora più bello e ‘verde’

spot_img

Più lette

Il via ai lavori per la realizzazione dei nuovi collettori fognari al servizio di Castelfranco di Sopra e della frazione di Castelnuovo dei Sabbioni nel Comune di Cavriglia, cui seguirà l’agglomerato di Neri. Questi sono solo gli ultimi interventi che Publiacqua ha messo in campo in Valdarno sul fronte della fognatura e della depurazione

Razionalizzazione e ottimizzazione sono le due parole chiave di un piano complessivo di risistemazione del sistema fognario e depurativo del territorio. Un piano che ha due punti cardine nei principali impianti di depurazione del territorio. Al via ai lavori per la realizzazione dei nuovi collettori fognari al servizio di Castelfranco di Sopra e della frazione di Castelnuovo dei Sabbioni nel Comune di Cavriglia, seguirà l'agglomerato di Neri. Questi sono solo gli ultimi interventi che Publiacqua ha messo in campo in Valdarno sul fronte della fognatura e della depurazione

In questo senso rivestono una grandissima importanza per tutto quanto è venuto dopo e per quanto è in programma in futuro i lavori di potenziamento e raddoppio del Depuratore di San Giovanni Valdarno. Questi lavori, per un ammontare di 7 milioni di euro, conclusisi nel 2010 hanno elevato la potenzialità di trattamento dell’impianto da 47 mila a 75 mila abitanti equivalenti rendendolo un “hub” importante per i reflui provenienti da diversi comuni dell’area.

Stessa cosa si può dire per l’Impianto di Depurazione di “Lagaccioni” a Figline Valdarno il cui potenziamento è in corso e comporterà un investimento di 2 milioni di euro. Il lavoro sul sistema di depurazione fognatura del Valdarno non si esaurisce però qui.

Tra gli interventi più importanti previsti nel Piano 2021-2024 si segnala la sistemazione della rete fognaria del capoluogo di Reggello (inizio lavori nel 2021 con un investimento di 1,8 milioni di euro) che farà uscire lo stesso dalla procedura d’infrazione europea. Sempre a Reggello è prevista la costruzione del nuovo Impianto di Depurazione “Torricella” (11 milioni di euro), a cui saranno collettati i reflui delle frazioni Leccio (4 milioni di euro di investimento) e Pian dell’Isola, nel Comune di Rignano sull’Arno, dove sarà contestualmente rinnovata la rete idrica con un investimento di 5 milioni di euro.

Questi sono solo una parte degli interventi previsti dal Masterplan fognario depurativo dei 3 Comuni di Rignano, Reggello e Figline Valdarno che in uno scenario di lungo periodo porterà alla dismissione dell'attuale impianto di Rignano sull'Arno e l'adeguamento fognario di Torre dell'Isola, San Clemente e Rignano (interventi non inclusi nell'attuale Programma di Investimenti).

Sul Comune di Loro Ciuffenna sono invece previsti interventi di sistemazione fognaria del capoluogo (450 mila euro) ed il nuovo sistema di smaltimento reflui di San Giustino (2 milioni di euro) verso l'impianto di Depurazione di Campogialli a Terranuova Bracciolini che, costruito nel 2007 da Publiacqua, verrà adeguato e potenziato per un investimento di 1 milione e 350 mila euro.

Per concludere il Comune di Figline e Incisa vedrà la realizzazione del I° lotto del collegamento fognario Incisa Valdarno – Figline Valdarno per un totale di circa 700 mila euro.

Articoli correlati