01, Luglio, 2022

Montevarchi, un pareggio che sta stretto

Più lette

Contro l’Antella finisce a reti inviolate, zero a zero come all’andata nonostante un secondo tempo di assedio da parte dei rossoblù. Intanto il Grassina vince e accorcia lo svantaggio: quattro punti a separare le due squadre, cinque giornate alla fine del campionato

Ecco perché chi sosteneva che il campionato non fosse ancora chiuso non stava facendo retoricaAl Montevarchi non basta una ripresa tutta giocata nella metà campo dell’Antella, il gol non arriva e la gara si chiude sullo zero a zero, come all’andata. Intanto il Grassina vince contro il Chiusi e ricorda all’Aquila che i rossoblù restano in vantaggio, ma un’avversaria in salute ce l’hanno eccome. Ora sono quattro i punti che separano le due squadre e cinque le giornate che mancano al termine.

Stefanelli si ferma ancor prima di cominciare e, contrariamente a quanto scritto nelle note di gara, in campo c’è Bartoli al suo posto con la maglia numero 3. Il terzino entrerà soltanto a ripresa iniziata. Metà del primo tempo se ne va senza lasciar traccia, poi l'Aquila sale di colpi. Mannella prende le misure con un sinistro dal limite che scavalca di poco la traversa. Due minuti dopo, al 25', Bartoli trova la porta dai 30 metri con Vangi che viene anticipato sulla respinta corta del portiere Pieraccioni. Poi l'Antella spreca un'occasione enorme sul cross di Galli dalla destra che trova Bobini fuori posizione e finisce sul  secondo palo dove Kouko va a colpo sicuro da pochi passi, salvo trovare la respinta di Ezechielli sulla linea di porta.

Ripresa, come detto, tutta di marca rossoblù. Nel possesso, nelle trame nel controllo territoriale. Quello eretto dall’Antella è un vero e proprio fortino con 11 difensori che però fa il suo dovere: resiste. Il Montevarchi si fa vedere al 4’ con Ferri, botta respinta dalla distanza dal portiere Pieraccioni in giornata di grazia, sempre preciso in copertura e infallibile quando serve un suo intervento. AL 14’ l’occasione più grossa, ancora con Ferri messo davanti al portiere ospite con una generosa sponda di Vangi, ma la conclusione viene sporcata di piede dall’estremo difensore. Per la verità, da lì in poi il Montevarchi presidia e assedia, gioca una quantità enorme di palloni nell’area ospite senza però costruire occasioni. L’Antella rimbalza ogni tentativo degli aquilotti e al 43’, dopo un fallo non sanzionato su Sguera, si ritrova sola in contropiede con Casamenti. Brocci si sacrifica e lo ferma con un fallo da ultimo uomo che gli costa il rosso.

La trasferta di Chiusi, campo storicamente ostico, il derby interno con l’Arno Laterina che non vuole mancare i playoff, quello a Reggello contro una squadra già al tutto per tutto per evitare i playout e infine altre due formazioni a rischio spareggi come Pratovecchio e Audax Rufina. Non è un calendario semplice quello che attende l’Aquila nelle ultime cinque giornate. Le avversarie potranno tutte accontentarsi di un punto. Il Montevarchi non più.

Articoli correlati