27, Giugno, 2022

Meningite, il direttore della Asl 10 scrive ai sindaci: “Estesa la vaccinazione, ma il clima di allarme rischia di essere esagerato”

Più lette

In Vetrina

Il direttore generale dell’Asl 10, Paolo Morello Marchese, scrive ai sindaci: “Estesa la vaccinazione contro il meningococco di tipo C fino a 45 anni, ma il clima di allarme rischia di essere esagerato”. Le prenotazioni possono essere fatte al cup oppure online. Ecco le strutture dell’Asl 10 dove vengono effettuate le vaccinazioni. E verranno coinvolti anche i pediatri.

"Estesa la vaccinazione, presto verranno coinvolti anche i pediatri, ma il clima di allarme rischia di essere esagerato". E’ quanto scrive il direttore generale dell’Asl 10, Paolo Morello Marchese in una lettera inviata ai sindaci del proprio territorio di competenza.
 
“Caro sindaco – è l’incipit della missiva, resa pubblica su facebook dal sindaco di Reggello, Cristiano Benucci – anche lei, insieme ai suoi cittadini, ha certamente seguito con apprensione le notizie di questi giorni riguardo i casi di meningite registrati dall’inizio dell’anno e riguardo l’intenzione della Regione Toscana di promuovere la vaccinazione gratuita contro il meningococco di tipo C a tutti i soggetti compresi fra 11 e 20 anni, estendendola a quelli fino a 45 anni nei territori delle aziende sanitarie, come nel caso della Asl 10, dove è stato registrato almeno un episodio”.
 
E’ di ieri un nuovo caso di meningite. Una donna di Pontassieve di 69 anni è stata ricoverata a Ponte a Niccheri.
 
“Scrivo – sottolinea Paolo Morello Marchese – non per implementare un clima di allarme che per certi versi rischia di essere esagerato, ma anzi per rassicurarla sul fatto che tutto quello che è indispensabile fare e che la Regione Toscana ha deciso di intraprendere su questo versante, è stato avviato dall’Azienda Sanitaria di Firenze”.
 
“In particolare – prosegue il direttore – abbiamo attivato, estendendo gli orari e le giornate di apertura di alcuni presidi sparsi sul territorio, i punti dove è possibile ricevere il vaccino da parte del personale sanitario in condizioni di sicurezza per il cittadino. Ci daranno una mano anche i pediatri e i medici di famiglia con i quali sta per essere siglato un accordo in modo che effettuino anche loro la vaccinazione”.
 
Le prenotazioni possono essere fatte al Cup chiamando 840.003.003 da fisso, 199 175 955 da cellulare oppure on line sul sito www.asf.toscana.it. I presidi dove viene effettuato sono : a Firenze lungarno Santa Rosa, le Piagge,D’Annunzio, Morgagni, San Salvi, Torregalli e parzialmente Santa Maria Nuova. Fuori Firenze invece: all’ospedale di Figline, l’Annunziata a Bagno a Ripoli, il presidio di Pontassieve-Pelago, quello di Greve e quello di San Casciano. Nella zona Nord-Ovest: Scandicci, Lastra a Signa e Sesto Fiorentino. Nel Mugello, infine, l’ospedale di Borgo San Lorenzo.
 
“La previsione – conclude Paolo Morello Marchese – è quella di raggiungere il maggior numero possibile dei soggetti indicati nell’arco dei mesi di maggio e giugno”. Gli uffici dell’Asl sono a disposizione “per qualunque chiarimento che possa rasserenare i cittadini”.
 

Articoli correlati