26, Settembre, 2022

Mascherine, la battaglia di Chiassai: “Aziende pronte a produrle, le consegno anche senza certificazione”

Più lette

In Vetrina

Il sindaco di Montevarchi polemizza sulle forniture di mascherine arrivate in questi giorni, e sul fatto che ancora manca l’autorizzazione per distribuire quelle prodotte da aziende del territorio. Intanto annuncia che attraverso le Farmacie Comunali si stanno reperendo le mascherine richieste dai medici di famiglia

"Le mascherine consegnate dalla Protezione Civile Nazionale sono senza certificazione, mentre ancora stiamo aspettando l'autorizzazione ESTAR per la distribuzione al personale medico sanitario di quelle realizzate dalle nostre aziende del territorio": è la denuncia partita ieri con un video su facebook dal sindaco di Montevarchi Silvia Chiassai Martini. 

"Le aziende che si sono rese disponibili sono in attesa, ferme da domenica. Ecco, a questo punto io inizierò a distribuire quelle che produciamo a Montevarchi, anche senza l'autorizzazione. Non è possibile una situazione del genere. Vorrà dire che qualcuno verrà a portarmi le arance in prigione", ha aggiunto. 

Sempre ieri, inoltre, il sindaco ha annunciato che con le Farmacie Comunali cercherà di rispondere alla richiesta di mascherine avanzata dai medici di base: "Ho provveduto alla richiesta avanzata dal coordinatore dei medici di base e continuità assistenziale, Dott. Alfiero Zamponi, per una fornitura di mascherine FPP2 ai medici di Montevarchi che, in questa condizione emergenziale ad alto rischio di contagio e di trasmissione del virus, erano completamente sprovvisti considerando che i tempi di approvvigionamento comunicati dalla Asl rimandavano al mese di maggio".

Il Dottor Zamponi ha poi invitato pazienti e i cittadini ad aderire alla campagna di raccolta fondi destinati al nostro Ospedale del Valdarno per acquistare il materiale necessario a fronteggiare il Coronavirus. L’iniziativa lanciata dalla Curva Sud Vasco Farolfi, oltre al sostegno del Comune di Montevarchi, ha ricevuto l’adesione della società Aquila Calcio Montevarchi, l’Associazione Memoria Rossoblu e Avis Montevarchi. Gli interessati che vogliono concretamente aiutare medici, infermieri, operatori sanitari, possono effettuare una donazione alle seguenti coordinate:

 

Causale: Fondo Emergenza Coronavirus
IBAN: IT16N0103071540000002373521
BIC: ASCITMMMON

Intestato: COMUNE DI MONTEVARCHI

Articoli correlati