26, Settembre, 2022

Marciapiedi, strade, frane e fontane: l’attacco del Pd all’Amministrazione Chiassai: “Manca la manutenzione”

Più lette

In Vetrina

Le consigliere del gruppo PD puntano il dito sulle condizioni di alcune strade, marciapiedi, ma anche piazze e altre strutture pubbliche, come il Centro sulle missioni di Pace di Ricasoli. “Chiassai non rispetta quello che aveva promesso in campagna elettorale, e non si occupa delle necessarie manutenzioni”

Dalle fontane di piazza Donatori di Sangue, di fronte alla stazione ferroviaria, fino al Centro di documentazione sulle missioni umanitarie di pace di Ricasoli. In mezzo strade, marciapiedi, frane e smottamenti. È il lungo elenco stilato dal gruppo consiliare del Partito Democratico, che accusa l'Amministrazione guidata dal sindaco Chiassai Martini di non occuparsi delle manutenzioni.

"Le condizioni della città sono purtroppo sotto gli occhi di tutti – scrivono le consigliere Pd Bertini e Neri – le frane sulle strade sono ancora tutte lì, pressoché abbandonate, nonostante per alcune siano arrivati anche stanziamenti regionali. Le fontane della città sono tutte fuori uso e in condizioni di decoro pessime, anzi si vocifera che il Sindaco Chiassai in persona abbia intenzione di eliminarle del tutto, addirittura ricoprendole". 

E ancora: "Strade colabrodo con vistosi cedimenti e pericolose, come le Comunali per Moncioni e San Marco senza contare il disfacimento di via Roma, e interventi illogici a macchia di leopardo, come quello tanto decantato in via Fonte Moschetta, dove si è tralasciato del tutto il marciapiede". C'è poi una questione che è stata portata anche in Consiglio comunale: è quella del Centro di documentazione per le Missioni Umanitarie di Pace a Ricasoli.

 

"La struttura – accusano dal PD – è totalmente in stato di abbandono e inutilizzata da anni: vedremo cosa il Sindaco Chiassai, cui è demandata la gestione della struttura, saprà rispondere all'interrogazione che abbiamo proposto nell'ultimo Consiglio Comunale".

Infine, il capitolo rifiuti: "Restano ammassati molto spesso per giorni, anche a causa della costosissima farsa dei cassonetti ad accesso controllato, la cui vicenda è solo all'inizio. Eppure la stagione turistica è ampiamente iniziata e chissà cosa ne pensa chi ha investito in questo settore. Ed il Sindaco Chiassai? Sempre più assente, sempre più altrove, pensa solo al suo sempre più agognato futuro politico, raccontandoci una città che non c'è, con la sua carissima propaganda personale pagata dai montevarchini", conclude la nota del Partito democratico. 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati