01, Luglio, 2022

La lista Idea Comune e i candidati, “trasversale e rappresentativa di tutta la società civile”

Più lette

In Vetrina

16 candidati: 6 donne e 10 uomini. “I candidati, provenienti da associazioni e dalla società civile, condividono e applicano il metodo del coinvolgimento dal basso dei cittadini nella stesura del programma”

Idea Comune ha presentato la lista di candidati per le elezioni amministrative del 25 maggio a Figline Incisa. 16 cittadini, 6 donne e 10 uomini. "Una lista trasversale e rappresentativa di tutta la società civile di Figline e Incisa".

"Simone Lombardi, per la sua storia personale, per gli impegni assunti fin dalle prime settimane di nascita della lista civica idea Comune,  per il metodo partecipativo che ha adottato e che garantisce nella costruzione del programma, per l’accoglienza con cui tale proposta è stata recepita dalla  nostra cittadina, dà garanzia di onestà, di totale distanza dalla cultura della clientela e del favore personale, determinato insieme a tutto il gruppo di lavoro  alla ricerca di soluzioni condivise e non imposte dall’alto, alla difesa del bene comune, alla ferma intenzione di affrontare i gravi problemi che affliggono Figline Incisa,  proponendo soluzioni che consentono il rilancio della vita civile, economica e culturale del nostro territorio".

"I candidati, provenienti da associazioni e dalla società civile, condividono e applicano  il metodo del coinvolgimento dal basso dei cittadini nella stesura del programma e in caso di elezione s’impegnano solennemente fin d’ora a rappresentare tutta la  cittadinanza, consapevoli che la partecipazione chiesta dalla lista ideaComune  non si limita alla delega del voto, ma è caratteristica costitutiva e innovativa della sua proposta etica e politica".

La lista dei candidati: Daniela Leoni, impiegata presso il Ministero della giustizia, Ilaria Bozzuffi, Maestra d'arte, scenografa e impiegata postale, Annalisa De Luca, impiegata presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, Paolo Gambassi, architetto libero professionista, Mirko Bonechi, libero professionista nel campo dei beni architettonici, Vincenzo Libone, libero professionista del settore industriale, Arturo Cilio, medico, Barbara Capanni, docente della scuola primaria, Daniele Del Priore, ingegnere responsabile della sicurezza, Francesco Ermini, tecnico programmatore, Ilaria Arina, insegnante, Domenico Mangiola, operatore sanitario, Sabrina Sarri, docente della scuola primaria, Astrit Meta, insegnante e studioso di politica internazionale, Cesare Ottaviano, impiegato presso la Fondazione culturale Stensen e Pasquale Patella, impiegato per il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali.

 

Articoli correlati