20, Luglio, 2024

“Io non crollo”: iniziativa a Laterina con una delegazione di adulti e bambini da Belmonte Piceno

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Sono arrivati a Laterina sabato mattina da una delle zone colpite dal terremoto, per ringraziare tutta la comunità che in questi mesi li ha aiutati inviando generi alimentari, beni di prima necessità, materiale scolastico, grazie alla rete di “Io non crollo”

Sono arrivati a Laterina sabato mattina da Belmonte Piceno, un piccolo comune delle Marche che ha subìto i danni del terremoto dei mesi scorsi. Una delegazione di adulti e bambini, guidata dal sindaco Ivano Bassoni, ha trascorso un'intera giornata in paese e presso lo stadio, accolti dalla comunità e dai bambini delle scuole.

L'iniziativa è stata organizzata da Fabiana, referente per Laterina e Arezzo del gruppo "Io non crollo", una rete di solidarietà a livello nazionale gestita da cittadini per raccogliere beni e materiale da portare direttamente e autonomamente nelle regioni terremotate. A Laterina sono arrivati anche i referenti del gruppo di altre zone d'Italia.

Ad accogliere il gruppo e il sindaco c'era una rappresentanza dell'amministrazione comunale, con la prima cittadina Catia Donnini. La delegazione di Belmonte Piceno ha ringraziato tutta la comunità che in questi mesi li ha aiutati inviando generi alimentari, beni di prima necessità e materiale scolastico, grazie all'organizzazione della rete di "Io non crollo".

"Una grande soddisfazione aver organizzato questa giornata, alla presenza dei bambini della scuola di Belmonte Piceno che abbiamo aiutato quando la loro struttura è crollata: trascorreranno la giornata insieme ai piccoli del nostro comune e delle nostre scuole, un vero e proprio gemellaggio", racconta Fabiana.

"L'emergenza alimentare è terminata, ma queste persone e quelle zone hanno bisogno sempre di aiuto. Stiamo già lavorando su alcuni progetti" – prosegue Fabiana insieme ad altri rappresentanti di 'Io non crollo' – "Uno di questi a Cornelle di Sotto, frazione di Amatrice, è necessaria la messa in sicurezza del campanile: in questo modo potranno riaprire tre abitaizoni, agibili per miracolo, e un bed and breakfast. Abbiamo il progetto, aspettiamo autorizzazione Curia".

A questo link il gruppo su Facebook che gestisce tutta la rete “Io non crollo”, dove è possibile seguire gli aggiornamenti e i progetti in corso, per partecipare all'impegno di tutti i volontari per raggiungere gli obiettivi.

 

Articoli correlati