28, Gennaio, 2023

Inaugurata la piazza e le scale di Vicolo Monte Pio dopo i lavori di restauro alla pavimentazione e all’illuminazione

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Sabato scorso il taglio del nastro dopo l’opera di ristrutturazione della pavimentazione, delle scalette e della nuova illuminazione. “Con questa terminata, ora sono stati riqualificati tutti gli accessi al paese di Laterina”, ha dichiarato il sindaco Gennai

Sabato mattina è stata inaugurata la piazzetta retrostante l’ex palazzo comunale di Laterina, nel Vicolo Monte Pio, dopo i lavori alla pavimentazione e alle scalette che sono state completamente rinnovate. Il taglio del nastro è avvenuto alla presenza anche dei ragazzi delle scuole, le cui classi sono state temporaneamente spostate all’interno dell’edificio.
 
“Con questa opera si sono definitivamente riqualificati tutti gli accessi al paese, si tratta di un ottimo recupero qualitativo” – ha commentato il sindaco Massimo Gennai – “Sono state incanalate tutte le acque piovane che stavano sempre più compromettendo anche la tenuta delle mura: un lavoro importante da un punto di vista architettonico, compresi giochi di pendenze e prospettive”.
 
I lavori erano iniziati poco più di un anno fa, a dicembre 2012, e hanno coinvolto la pavimentazione, ora in pietra, le scalette, il sistema delle fognature e una nuova illuminazione, per la quale l’amministrazione ha avuto “un occhio di riguardo per renderlo ancora più affascinante, con dei faretti a terra. Da oggi affacciarsi da questa piazzetta sarà diverso e credo che in futuro dovrà essere utilizzata per qualche iniziativa”, ha aggiunto Gennai.
 
Il sindaco ha lasciato un pensiero anche agli studenti presenti al taglio del nastro: “Li abbiamo voluti qui per testimoniare loro la difficoltà di riuscire a effettuare gli interventi, l'importanza della qualità nelle opere pubbliche, che spesso cambiano molto il luogo in cui viviamo, e infine l'orgoglio che devono avere con le cose che ci appartengono”, ha concluso il primo cittadino di Laterina. “Loro sono i destinatari di quello che lasciamo, ne devono capire il valore perché non devono pensare che siano scontate: devono avere la cultura di vantarsi delle cose che abbiamo per preservarle ancora meglio”.
 

Articoli correlati