28, Gennaio, 2023

Derby a senso unico, vince il Galli. La Synergy interrompe il digiuno: battuta la corazzata Legnaia

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Il Galli Terranuova si prende il derby di ritorno con la Fides Montevarchi per 79-55 trascinato da un incontenibile Lorenzo Dolfi da 35 punti. Biancorossi a due punti dalla promozione diretta, montevarchini comunque vicini alla salvezza. Dopo nove sconfitte consecutive la Synergy ritrova il sorriso superando 81-69 l’Olimpia Legnaia Firenze seconda in classifica

Tutto facile per il Galli Terranuova nel derby valdarnese contro la Fides Montevarchi vinto per 79-55. Dieci minuti di equilibrio, poi i padroni di casa prendono il largo con Lorenzo Dolfi (35 punti alla fine) approfittando della peggior prestazione stagionale al tiro dei gialloverdi. Dopo nove stop consecutivi torna alla vittoria anche la Synergy che riesce nell’impresa di superare l’Olimpia Legnaia Firenze seconda in classifica per 81-69.
 
A Terranuova partono bene i montevarchini con un Rotolo in evidenza che firma il 4-9 e costringe coach Nardi al primo timeout. I gialloverdi insistono e con un contropiede finalizzato da Vasarri toccano il massimo vantaggio, 6-14. Il Galli si mette in partita con qualche minuto di ritardo, tocca il -1 con un 7-0 di parziale perfezionato dalla tripla di Matteini per il 13-14 e raggiunge il pari allo scadere con Andrea Dolfi. Per il sorpasso è solo questione di minuti e a firmarlo è Tracchi, decisivo nell’allungo biancorosso mentre nella ripresa si limiterà a giocare per la squadra. Sull’altra metà campo la Fides non riesce a sbrogliare la zona pari ordinata da Nardi già nel secondo quarto e mantenuta sostanzialmente per tutta la partita. Tanti errori al tiro, il Galli ringrazia e va sul +6 con Ratta prima di toccare la doppia cifra di vantaggio (20-30) con un altro ex di giornata, Lorenzo Dolfi.
 
Sarà protagonista assoluto in una ripresa a senso unico. Dolfi non sbaglia più niente e Terranuova tocca il +20 già nel terzo quarto, Vasarri è l’unico che prova a tenere in piedi la Fides (24 punti alla fine). Il Galli è bravo ad imporre i bassi ritmi del suo gioco per nulla congeniali alla Fides e la partita perde presto anche di interesse. Ampio spazio alle seconde linee dall’una e dall’altra parte nel finale. Il Galli resta quarto da solo, a due soli punti dalla promozione diretta. La Fides non fa drammi e rimane a una sola vittoria dalla salvezza matematica.
 
Oti Galli Terranuova – Fides WebKorner Montevarchi 79-55 (16-16, 44-31, 64-43). Galli: Buccianti 5, Baldi 4, Peruzzi 3, Tracchi 12, Dolfi L. 35, Dolfi A. 5, Verdi 2, Monti, Ratta 8, Matteini 5. Allenatore: Nardi. Fides: Rotolo 6, Dainelli 6, Taddeucci 2, Masini, Vasarri 24, Sereni 9, Biccucci 1, Bastini, Fossi 3, Balsimini 4. Allenatore: Righeschi.
 
La Synergy si rialza nel momento più difficile e avvicina la salvezza diretta grazie ai due punti conquistati a scapito della corazzata Olimpia Legnaia. Senza lo squalificato coach Rossi, sostituito in panchina da Andrea Terrigni, i sangiovannesi partono contratti e accusano l’inizio brillante di Calamai e Temoka. Malacario e Basilicò scuotono i padroni di casa, il giovane Giorgi si assume importanti responsabilità e firma il pari a quota 17. Equilibrio nel secondo quarto, con Temoka a tratti incontenibile in area sangiovannese ma Pavese e Tello pronti a replicare sull’altra metà campo. Falsini e Basilicò segnano per il piccolo allungo che vale il vantaggio arancio-verde a metà gara.
 
È qui che la squadra di casa prende fiducia e punisce la scarsa incisività fiorentina al rientro dagli spogliatoi. Temoka resta intrappolato nei raddoppi in post basso, la tripla di Falsini dà la carica alla Synergy e Tello torna a punire in percussione. Ancora un bersaglio da tre punti, stavolta di Basilicò, poi Brandini e Giorgi creano il primo importante break per il +11. Non è finita: Bucciolini e Malacario vanno a segno per il massimo vantaggio locale sul 62-43. L’Olimpia si sveglia nell’ultimo quarto e prova a ricucire lo strappo. Due triple di Calamai accorciano fino a un pericoloso -8, Bianchi e Falsini rispondono e ristabiliscono il +12. I titoli di coda li mette Tello che con una serie di devastanti percussioni in area mette fine alle ambizioni gialloblù.

Synergy Basket – Olimpia Legnaia Firenze 81-69 (17-17, 38-34, 62-43). Synergy: Pavese 5, Bianchi 5, Bucciolini 4, Basilicò 12, Giorgi 6, Tello 19, Brandini 9, Berti, Falsini10, Malacario 11. Allenatore: Terrigni. Legnaia: Friscia 9, Conti 2, Calamai 11, Masi S. 2, Temoka 24, Orlandini 5, Bandinelli 11, Pinna, Tarchi, Lombardi 5. Allenatore: Trucioni.
 

Articoli correlati