29, Settembre, 2022

Il Consorzio di Bonifica approva il bilancio consuntivo, nel 2021 manutenzioni per 9 milioni e 800mila euro

Più lette

In Vetrina

Via libera al bilancio consuntivo 2021 del Consorzio di Bonifica 2 Alto Valdarno nel 2021, che si chiude con un volume di attività economica gestita di quasi 13 milioni e 300mila euro, e con 9 milioni e 800mila euro di lavori di manutenzione effettuati. Tra i dati, si segnala che il volume economico, in dodici mesi, ha fatto un ulteriore passo avanti del 10,54% in più rispetto al 2020.

I numeri tracciano il quadro dell’attività svolta dalla struttura a cui è affidata la gestione di oltre 6.200 km di corsi d’acqua e che collabora anche per la manutenzione dei corsi d’acqua di competenza della Regione Toscana. In 365 giorni sul reticolo di gestione il Consorzio ha realizzato manutenzioni che, valorizzate secondo i costi standard regionali, sono arrivate a sfiorare i 9.800.000 di euro, riuscendo a completare il Piano delle attività di Bonifica 2021 entro il 31 dicembre, come stabilito dall’iniziale cronoprogramma.

Insieme all’attività di monitoraggio e prevenzione del rischio idraulico, concordata annualmente con i comuni e approvata dalla Regione Toscana, l’ente ha portato avanti e concluso un’attività altrettanto impegnativa di manutenzione ordinaria sulle opere idrauliche di seconda categoria e, con specifiche linee di finanziamento nazionali e regionali, ha studiato e realizzato importanti interventi strutturali di difesa idrogeologica.

Soddisfatta per i risultati la Presidente Serena Stefani che, insieme all’Assemblea, in sede di approvazione del bilancio, ha voluto ringraziare lo staff dell’ente. “Gli ottimi risultati raggiunti sul piano tecnico si sommano a risultati di esercizio altrettanto importanti che denotano un aumento dell’efficienza gestionale e un evidente incremento della produttività, frutto di attente scelte organizzative, finanziarie e di bilancio, che trovano la loro base nella professionalità e competenze delle risorse umane consortili”.

“Tengo a precisare – ha aggiunto il direttore Francesco Lisi – che il risultato è ancora più importante se pensiamo che è stato messo a segno da un organico snello che, grazie alla nuova organizzazione interna, ha acquisto ulteriore efficienza. Il risultato di esercizio ed il bilancio nel suo complesso sono motivo di soddisfazione anche a seguito della Certificazione da parte della Società di Revisione BDO S.p.A. senza alcun rilievo, indice della trasparenza e della correttezza amministrativa e contabile del nostro Consorzio”.

 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati