04, Febbraio, 2023

‘Entriamo nel merito’: via ai lavoratori partecipativi promossi dalla squadra di Giulia Mugnai

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

È stato promosso per sabato 10 maggio il laboratorio partecipativo ‘Entriamo nel merito’, una giornata di approfondimento sul programma elettorale, sui progetti e le idee per il futuro di Figline e Incisa. L’iniziativa sarà ospitata al circolo Arci di via Roma a Figline.

Si chiama “Entriamo nel merito” il laboratorio partecipativo di approfondimento su programma, idee e progetti per il futuro di Figline e Incisa promosso dal Partito democratico per sabato 10 maggio dalle 10 alle 17 nella Sala della tombola del circolo Arci di via Roma a Figline.

Dieci tavoli dedicati ad altrettante tematiche, aperti a tutti e coordinati ciascuno da un esperto del settore, con la partecipazione dell’onorevole Simona Bonafé. A introdurre i lavori sarà Emiliano Fossi, Sindaco di Campi Bisenzio e ideatore dei “Camp Lab”, i laboratori civici diventati un punto di riferimento a livello nazionale per questo tipo di iniziative.

Primi cinque tavoli di giornata al via alle 10.30. Si parlerà di Lavori pubblici e urbanistica; Sociale e salute; Sviluppo del territorio, impresa e innovazione; Cultura e promozione del territorio; Smart Communities e partecipazione. Ogni gruppo esporrà la sintesi dei propri lavori alle 12.15, prima della pausa pranzo. Alle 14 si torna ai tavoli per gli altri cinque temi da discutere: Ambiente e difesa del suolo; Scuola e formazione; Sport e stili di vita; Mobilità e Città metropolitana; Commercio e centri storici.
 
Sintesi alle 15.45 e, a seguire, intevento dell’onorevole Simona Bonafé, deputata del Partito democratico. Giulia Mugnai chiuderà la giornata con il suo intervento, previsto intorno alle 16.30. “Un programma elettorale – ha detto la candidata Sindaco – va declinato e concretizzato. Noi vogliamo farlo con l’aiuto della comunità di Figline e Incisa, dicendo: ‘Entriamo nel merito’. È questo l’invito che rivolgiamo tutta la società civile affinché chiunque abbia un’idea per il futuro della città venga a metterla sul tavolo, a confrontarsi con gli esperti in materia, a studiarne la fattibilità. La partecipazione attiva dei cittadini sarà una delle chiavi per rendere migliore il futuro di Figline e Incisa”.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati