07, Dicembre, 2022

Emergenza furti: il Comune interviene con cinque interventi urgenti

Più lette

In Vetrina

Convocazione in Prefettura del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica con la richiesta di un numero maggiore di forze dell’ordine sul territorio, controllo delle frazioni con le guardie giurate, turno straordinario della polizia municipale fino a 24 ore nel fine settimana, ampliamento della video sorveglianza, aumento dell’illuminazione pubblica

Convocazione in Prefettura del Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica con la richiesta di un numero maggiore di forze dell'ordine sul territorio, controllo delle frazioni con le guardie giurate, turno straordinario della polizia municipale fino a 24 ore nel fine settimana, ampliamento della video sorveglianza entro il 2019, aumento dell'illuminazione pubblica al Cesto e richiesta per l'area ex avicolo dell'accensione di lampioni con il passaggio della proprietà dell'impianto al Comune. Sono i cinque interventi che l'Amministrazione comunale di Figline Incisa ha programmato per andare incontro alle richieste di sicurezza dei cittadini di Gaville e Cesto dopo l'ultima ondata di furti. Interventi che saranno estesi a tutte le frazioni del territorio.

“Le ultime settimane sono state veramente difficili per alcuni nostri concittadini – ha spiegato la sindaca Mugnai -. L’incremento dei furti nelle abitazioni è stato significativo e merita l’attenzione e la vicinanza dell’Amministrazione comunale. Ma servono soprattutto interventi concreti e urgenti da compiere in modo coordinato con le forze dell’ordine, coinvolgendo tutti i soggetti in grado di garantire la sicurezza sul nostro territorio. Credo che il Prefetto Lega, sempre molto disponibile e attenta ai bisogni dei cittadini, riuscirà a riceverci presto. Nel frattempo noi ci attiveremo con gli interventi presentati stamani”.

 

Come prima azione, dunque, ieri dal municipio è partita una lettera al Prefetto Laura Lega per la convocazione del Tavolo provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, cioè l’organo consultivo del quale fanno parte il Questore, il Comandante provinciale dei Carabinieri e il Comandante della Guardia di Finanza. Nella lettera il sindaco Mugnai rappresenta la preoccupazione dei cittadini, che anche in un recente incontro hanno mostrato tutta la loro esasperazione per furti che sono tutt’altro che episodici e che necessitano di una maggior presenza di forze dell’ordine sul territorio.

Il sindaco, poi, ha annunciato l’estensione del contratto già attivo con le Guardie giurate, in modo da coprire anche le frazioni. Il terzo intervento invece riguarda la Polizia Municipale, il cui personale coprirà il territorio fino alle ore 00,30 nei giorni del week-end. Quarto punto, l’implementazione della videosorveglianza: in questi ultimi anni l’Amministrazione ha già sviluppato un impianto con 20 telecamere e 5 portali per il controllo dei veicoli, ma entro la fine del 2019 arriveranno nuovi “occhi” anche per il Cesto e Gaville.

Sempre per il Cesto, dove ultimamente si è registrato il maggior numero di furti, l’Amministrazione si adopererà nei confronti dei costruttori dell’area ex avicola, inviando tramite il proprio legale una richiesta di accensione dell’illuminazione, con conseguente passaggio di proprietà dell’impianto al Comune.

 

Intanto l’associazione Il Giardino promuove, per mercoledì 3 luglio alle 17 nella propria sede in via Roma a Figline, un incontro informativo per affrontare il delicato tema “Furti in abitazione, truffe e raggiri: come proteggersi”, a cura della Compagnia dei Carabinieri di Figline.

 

Articoli correlati