01, Ottobre, 2022

Dopo il furto nell’area giochi i bambini della scuola dell’infanzia San Vito scrivono ai ladri

Più lette

In Vetrina

In estate il furto della pavimentazione antitrauma nell’aerea giochi per 2600 euro di danni. La lettera scritta insieme alle maestre dopo la sostituzione

In estate i soliti ignoti sono entrati nell'area giochi della scuola dell'infanzia San Vito di Incisa e hanno portato via la pavimentazione antitrauma. Il danno è stato di 2.600 euro e ha richiesto la chiusura del giardino per 40 giorni. Adesso i piccoli di 5 anni della sezione Scoiattoli insieme alle maestre Rosanna Iazzetta e Roberta Cantiello hanno scritto una lettera aperta ai ladri.

La lettera: "Il 15 settembre, noi bambini tornati a scuola a San Vito, siamo andati in giardino e abbiamo visto che non c’erano le mattonelle della pavimentazione dove ci sono i nostri giochi. Ci siamo rimasti molto male, perché non siamo potuti andare a giocare in giardino per tanto tempo, né abbiamo potuto giocare sugli scivoli o nelle casette di legno. Noi, ora ci chiediamo tutti: 'Cari ladri, perché l’avete fatto?'. Tra qualche mese arriverà l’inverno, pioverà e forse nevicherà, ma purtroppo noi bambini non potremmo andare più a giocare fuori. Lo sapete, cari ladri, che noi bambini abbiamo il diritto di giocare, di stare in libertà, ma ora non possiamo farlo? Potete riportare le mattonelle per favore? Non è bello rubare, ma noi vi perdoniamo. Per fortuna che la nostra amica Clarabella (nome che i bambini hanno dato alla dirigente Scolastica dell’Istituto Comprensivo Incisa-Rignano, Clara Pistolesi) ha chiamato il Comune e ha fatto rimettere subito le mattonelle al loro posto: adesso siamo felicissimi".

Le maestre hanno anche voluto indicare le riflessioni dei bambini sul tema furti.  Per loro: "rubare significa prendere senza chiedere; i ladri entrano nelle case di notte quando tutti dormono; per rubare nella scuola sono passati di sicuro per il giardino; forse si sono arrampicati, ma avevano una lucina per vedere la strada perché di notte qui è buio; i ladri non dovrebbero rubare ai bambini".

Oltre a questa riparazione l'amministrazione comunale di Figline Incisa in estate ha risistemato alcuni danni causati da atti vandalici.

 

 

 

Articoli correlati