26, Settembre, 2022

Diego è ammesso alla cura sperimentale, iniziata la somministrazione del farmaco. La famiglia: “Il nostro sogno si realizza”

Più lette

In Vetrina

Il 15 settembre il piccolo ha ricevuto la prima dose del farmaco alla base della cura sperimentale per la quale tutta la famiglia è volata da Pian di Scò fino a Houston. Il Valdarno continua a fare il tifo, la famiglia esprime tutta la sua felicità

"Il nostro sogno si sta realizzando…". La famiglia di Diego, partita un mese e mezzo fa da Pian di Scò alla volta del Texas a caccia di una cura sperimentale per il piccolo, non nasconde la propria felicità. Perché il 15 settembre è stato il giorno in cui, per la prima volta, a Diego è stata somministrata una dose del RP103, il farmaco che a Houston si sperimenta per la sindrome di Leigh, della quale è affetto il piccolo.

Poche parole che raccontano l'immensa soddisfazione per l'esito positivo di tutti i test, e per l'ingresso di Diego nella sperimentazione. "15 settembre, siamo attesi in ospedale. Inizia una nuova giornata di test. I risultati delle analisi ci dicono che Diego è dentro. La felicità prevale e adesso l'ansia è quasi a zero. Ecco le 9. Come da orario prestabilito ARRIVA!!! È accompagnato da due medici impettiti che sembra vadano a rallentatore. Ci viene consegnato, RP103". 

E mentre la famiglia festeggia la prima somministrazione, tutto il Valdarno continua a seguire Diego, i suoi genitori e sua sorella, facendo il tifo e contribuendo ancora con iniziative e donazioni. Chi volesse aiutare la famiglia può trovare indicazioni sul sito tuttiperdiego.org
 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati