27, Settembre, 2022

Compra online una piscina, ma è una truffa seriale: i carabinieri di Loro trovano i responsabili

Più lette

In Vetrina

Un cittadino di Loro ha chiesto l’aiuto dei carabinieri, che hanno scoperto la truffa: i due, infatti, avevano finto di vendere piscine in giro per l’Italia per ben 29 volte. Entrambi smascherati e denunciati dai Carabinieri

Una piscina inesistente venduta, attraverso un contatto online, per ben 29 volte, incassando l'anticipo e poi sparendo nel nulla: era la tecnica messa in atto da due truffatori seriali. La vittima numero 29 è stato un cittadino di Loro Ciuffenna, che si è rivolto per questo ai Carabinieri. 

È partita così un’attività investigativa e di ricostruzione dell’accadutoda parte dei militari della Stazione di Loro Ciuffenna, che ha permesso di rintracciare i responsabili: si tratta di due operai pregiudicati italiani, residenti in Calabria. Secondo quanto emerso, i due avevano messo in atto la truffa in diverse località della penisola e fin dall’inizio del 2020.

In sostanza, mettevano in vendita in tutta Italia una piscina per poi scomparire nel nulla dopo aver ottenuto l’accredito dell’acconto. La vittima era agganciata su internet e dopo essersi accordati sui lavori e sulla tipologia di piscina, veniva chiesto ai malcapitati di versare su di una carta prepagata, intestata ad uno dei due, la somma di 380 euro a titolo di acconto per l’acquisto. Poi, nessuna notizia. Quando la truffa ha colpito il cittadino di Loro, però, questo si è rivolto ai Carabinieri i quali hanno provveduto a compiere alcuni accertamenti sui pagamenti elettronici e sono potuti così risalire all’identità dei due uomini, ora denunciati per il reato di truffa in concorso continuata.

 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati