28, Settembre, 2022

Cocaina dalla Colombia in Italia: operazione delle Fiamme Gialle di Napoli porta a due arresti anche in Valdarno

Più lette

In Vetrina

Cinque gli arresti messi a segno questa mattina dalla Guardia di Finanza di Napoli e da quella di San Giovanni. Il provvedimento arriva a termine di una più ampia indagine sul traffico di cocaina, partita nel 2016

Sono cinque gli arresti scattati dalle prime ore di oggi, per una operazione del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Napoli, in collaborazione con le fiamme gialle della Compagnia di San Giovanni: perché proprio in Valdarno risiedono due dei soggetti finiti in manette questa mattina.

I cinque sono tutti accusati di acquisto, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti nel capoluogo partenopeo e in altre aree del territorio nazionale, fra cui appunto il Valdarno. Il provvedimento, emesso dal GIP del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Procura della Repubblica, arriva a seguito di una più ampia e complessa indagine che, nell’estate del 2016, la Direzione Distrettuale Antimafia aveva delegato al GICO di Napoli per un presunto traffico internazionale di cocaina dalla Colombia verso il territorio campano: una spedizione di un carico di 55 chili di stupefacente era stata bloccata e sequestrata alla Dogana statunitense, dando il via alle indagini.

Da quel momento, gli investigatori del GICO sono riusciti a monitorare diversi contatti intrattenuti dal soggetto partenopeo con alcune utenze sud americane, per portare a segno altri acquisti di cocaina e far fronte alla pesante perdita subita in precedenza. E così è emerso anche il traffico “domestico”, finalizzata all’acquisto e alla cessione di diversi quantitativi di cocaina e hashish, da destinare alle piazze di spaccio di Napoli, Lanciano e San Giovanni Valdarno, grazie appunto a due collaboratori, di origini campane ma residenti in Valdarno, tutti finiti oggi in manette. 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati