20, Luglio, 2024

Centro storico e Ztl, arrivano le telecamere ai varchi: manca solo il via libera dal Ministero. A giugno le modifiche al mercato del giovedì

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Meno di un mese alla fine dei lavori nel centro storico: il sindaco Grasso e l’assessore Francini annunciano le principali novità in arrivo. A breve anche il via ai lavori all’ex Sferisterio

Niente più catene, transenne, chiavi e lucchetti. A regolare l'accesso alla Ztl di Montevarchi sarà l'occhio elettronico, come avviene già in moltissime città italiane. "Quattro telecamere ai 'varchi', cioè ai punti di accesso all'ovale storico, garantiranno il rispetto delle norme", annunciano il sindaco Francesco Maria Grasso e l'assessore Piero Francini. 

Non è una decisione dell'ultimo momento, comunque: "Il progetto per l'installazione delle telecamere faceva parte già del piano dei lavori Piuss, e non solo è già esecutivo, ma anche già finanziato", spiega il primo cittadino. Cosa manca? "L'approvazione del Ministero, a cui abbiamo già presentato ufficialmente la richiesta per l'attivazione delle telecamere ai varchi". 

I quattro punti di accesso saranno via Roma; via Cennano; via Isidoro del Lungo; e all'immissione di via Palloni su via Marzia. "Perché una cosa è certa – aggiunge il sindaco – i confini della Ztl sono già decisi e delineati, e cioè l'intero ovale storico, che comprende non solo via Roma e le sue piazze, ma anche via Cennano, via Isidoro del Lungo, via Poggio Bracciolini e, appunto, via Marzia". Tutta l'area dovrà quindi rispettare la regolamentazione della Zona a Traffico Limitato. 

Per ora, appena i lavori saranno terminati su via Roma, tornerà in vigore la delibera di qualche mese fa: con quegli orari di accesso e di chiusura stabiliti lo scorso dicembre. "Intanto – aggiunge l'assessore Francini – teniamo aperti tutti i canali di confronto con le associazioni e le categorie, per capire cosa funziona e cosa invece può essere migliorato". 

Altra piccola rivoluzione per il centro storico è in arrivo da giugno, e riguarderà l'organizzazione del mercato del giovedì mattina. "Rimettiamo a posto la regolamentazione dei posti per gli ambulanti, nel rispetto anche delle nuove norme nazionali – ha spiegato Francini – tra le altre cose, sarà eliminata la 'doppia fila' di banchi su via Pascoli, e riempiremo invece il collegamento fra via Trieste e piazza Vittorio Veneto. Ma resterà sicuramente la collocazione in via Roma: il mercato non si sposterà dal centro storico". 

A breve partiranno altri due interventi, su via Trento: il primo sarà il rifacimento dello Sferisterio, cantiere pubblico anche questo del piano Piuss: "Diventerà una piazza, e sarà collegato a via Gorizia con una passerella pedonale. Rendendo così più facile il collegamento con la zona di via Vespucci, serbatoio di posti auto preziosi", spiega Grasso. Accanto allo Sferisterio, partirà anche il recupero dell'ex cinema Politeama, questo di iniziativa privata: sarà teatro, locale per concerti musicali, caffè letterario. 

"Il centro storico – garantisce Francini – sarà sempre di più polo attrattivo. Ci abbiamo lavorato in questi anni, con eventi e iniziative che riportassero sempre più persone a vivere il centro: Ethic Street, la Valdarnese Bianca e Red Passion sono solo i tre esempi più forti. Ma la collaborazione con il Centro Commerciale Naturale e gli operatori funziona. E per il 10 agosto, San Lorenzo, patrono di Montevarchi, prepareremo una iniziativa con i fiocchi". 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati