28, Maggio, 2024

Spettacoli e iniziative nei comuni valdarnesi: l’agenda del Weekender

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

VENERDì 3 MAGGIO

Figline Incisa – Si ricorda inoltre che dal 3 al 5 maggio, in piazza Marsilio Ficino, si svolgerà il 5° Festival della Cultura Umanistica (organizzato dall’APS “Accademia Marsilio Ficino” e dall’Istituto Paritario Marsilio Ficino) con conversazioni, dialoghi, lezioni, letture e spettacoli sul tema “Da Ulisse a Kafka: la parola terra dell’uomo”. Per tutti i dettagli consultare il seguente link: https://comune.figline-incisa-valdarno.fi.it/novita/festival-della-cultura-umanistica-il-3-maggio-al-via-a-figline-la-5a-edizione/.

SABATO 4 MAGGIO

Montevarchi – Biblioteca La Ginestra, alle 16.30, Sala Filanda (2° piano). Incontro con l’autore: presentazione del libro Hikikomori di e con Ariela Rizzi e Fabrizio Silei. Moderatore Dott. Matteo Butini. Saluti istituzionali Comune di Montevarchi Margherita Tani vicepresidente conkarma a.p.s. Un libro di narrativa illustrato per ragazzi e ragazze dai 12 anni. Un libro profondo che parla al cuore delle giovani generazioni, perfetto per i lettori in cerca di una storia sull’amore che sconfigge ogni sofferenza. Una storia che racconta la fuga dal dolore, l’amore inaspettato che ci rimette in viaggio, la crudeltà del mondo degli adulti, il dolore e la rinascita. A cura dell’Associazione LiberiLibri nell’ambito di Invincibili vicini, progetto di prevenzione e contrasto dell’isolamento sociale e abbandono scolastico dei giovani del nostro territorio.

Terranuova Bracciolini – Ciclo di eventi ‘Ossigeno’ – Un’astrologa eretica, un’astrologia strumento di lotta e comprensione di sé. Sabato 4 maggio alle 17,30 alla Biblioteca Le Fornaci  di Terranuova Bracciolini protagonista Astri Amari con il libro “Per un’astrologia transfemminista”.  Contemporaneamente sarà organizzato un incontro-laboratorio insieme a Luca Starita.

San Giovanni – Sabato 4 maggio alle 17,30, a ridosso della giornata dell’Europa che si celebra giovedì 9 maggio, la sala conferenze di Palomar sarà intitolata a David Maria Sassoli, presidente del Parlamento europeo dal 2019 fino al giorno della sua morte, avvenuta l’11 gennaio 2022, nel corso della IX legislatura. La cerimonia avrebbe dovuto svolgersi sabato 6 aprile ma, a causa di un imprevisto, l’evento era stato rinviato.

Figline Incisa – Sabato 4 maggio invece, in occasione della Giornata Nazionale dell’Affido, l’associazione Ubi Minor Aps organizza all’Auditorium di Loppiano l’iniziativa “Affidamento familiare: la parola ai protagonisti” con il patrocinio di Comune FIV, Regione Toscana, Comune di Firenze e Comune di Prato. La giornata inizierà alle ore 9.30 con una tavola rotonda su “L’affidamento familiare oggi” fino alle ore 13. Dopo la pausa pranzo (gratuito per i bambini fino a 12 anni, 15 euro per gli altri partecipanti e iscrizione entro il 30 aprile), dalle ore 15 alle 17.30 spazio ai gruppi di lavoro tematici con le conseguenti relazioni, fino alla chiusura ufficiale dell’assemblea. Sarà possibile seguire l’evento anche online, previa iscrizione. Per prenotazioni e informazioni, scrivere una mail a minori.toscana@gmail.com o chiamare il numero 350 1362270. Sempre sabato 4 maggio, tornano le passeggiate di “Vivi la Natura. Ecopasseggiate in amicizia”, organizzate dalla Pro Loco Marsilio Ficino di Figline in collaborazione con il Circolo Ricreativo Ponte agli Stolli con il patrocinio del Comune FIV. Protagoniste in questa prima occasione le colline di Rignano sull’Arno per un percorso ad anello di 7 km alla portata di tutti, con ritrovo alle ore 14.30 in località Le Valli (strada per San Donato) e successivo spostamento in auto al cimitero della Badiuzza, dove inizierà la camminata con passaggio anche da Villa Focardo e merenda inclusa. Alle ore 16.15 a Palazzo Pretorio, Un bagliore lontano: Figline dalle origini alla costruzione delle mura”, un pomeriggio per viaggiare insieme lungo secoli di storia figlinese dalle lontane origini etrusche fino nel medioevo, organizzato dall’Associazione Porta Senese. Ingresso libero. Evento patrocinato dal Comune FIV. Per maggiori dettagli: https://comune.figline-incisa-valdarno.fi.it/novita/un-bagliore-lontano-un-pomeriggio-per-rivivere-insieme-la-storia-di-figline/. Ancora sabato 4 maggio alle ore 17, prosegue poi il calendario delle iniziative di “Primavera in Biblioteca 2024”, organizzato dal Comune FIV, con “Le scritture del territorio”: un pomeriggio per scoprire idee, storie e studi nati nella comunità di Figline e Incisa Valdarno e dintorni, mettendo in connessione gli utenti delle biblioteche e la comunità stessa con scrittori e scrittrici locali, attraverso conversazioni tra gli autori e il pubblico, dando vita a un vero e proprio salotto letterario incentrato sul territorio, sui libri, sulla comunità. Ingresso gratuito.

DOMENICA 5 MAGGIO 

Figline Incisa – Domenica 5 maggio, a Casa Petrarca, si svolgerà invece un evento organizzato dall’Associazione Circuito Corto dal titolo “Il metodo dell’equivalenza. Difendersi senza aggredire: la potenza della non violenza”. L’incontro, rivolto specialmente ad un pubblico più giovane ma non solo, ha lo scopo di promuovere metodi di comunicazione non violenti, attraverso giochi e momenti di riflessione, basandosi sul lavoro dell’antropologa belga Pat Patfoort. La giornata sarà condotta da Olivier Turquet, traduttore ufficiale di Pat Patfoort, giornalista e direttore della casa editrice Multimage, e da Camilla Mucé della Piccola scuola di Pace “Gigi Ontanetti” e si dividerà in due momenti, di cui uno la mattina dalle ore 10 alle 13 e uno nel pomeriggio dalle 14.30 alle 18. Nel mezzo, pranzo condiviso (a offerta libera). Prenotazioni obbligatoria. Per info: daniela.annetta@gmail.com / +39 335 376118.

MontevarchiDalla preistoria alla modernità: una mostra e un convegno di interesse nazionale a Montevarchi su progettazione, sviluppo e utilizzo delle armi nel corso dei secoli. L’evento, dal titolo “Evoluzione delle armi nell’evoluzione del pensiero”, è in programma per domenica 5 maggio e verrà ospitato dai locali del circolo Stanze Ulivieri in piazza Garibaldi che diventerà un luogo di conoscenza, studio e confronto attraverso un percorso che accompagnerà dalle prime punte di freccia in pietra fino alla bomba nucleare. Il valore divulgativo della giornata, a partecipazione libera e gratuita, è confermato dai patrocini di Comune di Montevarchi, Regione Toscana, Museo Paleontologico e Accademia Valdarnese del Poggio. Il cuore dell’iniziativa sarà la conferenza che, al via dalle 15.00 con i saluti delle autorità, entrerà nel vivo dalle 15.30 con le parole di Maurizio Boldrini (perito balistico e oplologo) che offrirà una prospettiva diversa sul concetto di “arma” come di uno strumento che, nel corso dei millenni, ha conosciuto un’evoluzione sinergica con la generale evoluzione del genere umano e della civiltà. Nella preistoria, ad esempio, le armi erano utensili e attrezzi che hanno permesso ai primi uomini di migliorare la loro condizione di vita, passando da prede a predatori, ma le armi hanno portato un contributo anche in termini di sicurezza, hanno giocato un ruolo importante nella risoluzione di controversie e hanno spesso fatto da deterrente allo scoppio di nuovi conflitti. Le parole della conferenza saranno sostenute dall’esposizione di alcune armi per permettere di osservare gli oggetti al centro della relazione e di avere una visione concreta della loro evoluzione. Il programma della giornata prenderà il via già alle 11.00 con l’apertura di una mostra visitabile fino alle 18.00 dove saranno riunite una serie di armi messe a disposizione da alcuni collezionisti. Gli oggetti esposti permetteranno di percepire gli sviluppi tra periodi storici diversi attraverso pezzi iconici tra cui spicca una coppia di pepperbox dell’inizio del 1800 e un raro Stg 44 antesignano dei moderni fucili d’assalto, oltre areperti litici del paleolitico che verranno illustrati da Alberto Arrigucci (ricercatore di manufatti litici e studioso di paletnologia).

Articoli correlati