02, Febbraio, 2023

Atti vandalici a Santa Barbara, il sindaco: “Conosciamo i responsabili. Saranno tutti denunciati e ripagheranno i danni”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Sugli atti compiuti a Santa Barbara interviene il sindaco di Cavriglia Leonardo Degl’Innocenti o Sanni

"Conosciamo i responsabili degli atti vandalici a Santa Barbara, saranno trutti denunciati e ripagheranno i danni per i beni danneggiati". Così il sindaco di Cavriglia Leonardo Degl'Innocenti o Sanni interviene sul raid notturno nella frazione cavrigliese. In arrivo anche l'implementazione della videosorveglianza.

"Durante le notti scorse è avvenuto un fatto molto grave a Santa Barbara. Un gruppo di vandali delinquenti ha danneggiato alcuni beni pubblici, appartenenti alla comunità, pagati con i soldi di tutti i cittadini. Sono state divelte reti, spaccate sedie, sparpagliati cestini di spazzatura pieni in giro per le strade, danneggiato muretti, aiole, spezzati alberi, lampioni presi a sassate, lampade distrutte. E' sconvolgente pensare che dopo enormi investimenti effettuati in questo paese come la nuova piazza 1 maggio, i nuovi giardini, i nuovi campi verdi, le piste ciclabili, i nuovi arredi urbani e molto, molto altro, per un importo complessivo di alcuni milioni di euro investiti dall'Amministrazione Comunale in pochi anni, si debba assistere a questi atti vandalici che sono espressione di un disagio e di una rabbia sociale forte, quasi incomprensibile, su cui anche il Comune è giusto che si interroghi".

"L'Amministrazione comunale conosce già i nomi dei colpevoli, uno per uno, sono giovani e residenti, purtroppo. Distruggono la propria casa "pubblica", questi ragazzi, costruita anche con i sacrifici dei loro genitori. Ora l'Amministrazione si attiverà per far ripagare ai responsabili i gravissimi danni e poi li denuncerà tutti alla Procura della Repubblica affinché venga inflitta loro una giusta e severa punizione. Dopo aver installato la videosorveglianza agli incroci stradali sui confini del territorio comunale, da mesi stiamo lavorando ad un progetto di implementazione di videosorveglianza nei singoli paesi della nostra comunità".

Articoli correlati